Quantcast

Federica Pellegrini ha sofferto di bulimia: “Ho cercato subito aiuto”

Federica Pellegrini ha sofferto di bulimia. La campionessa italiana di nuoto ha raccontato la sua battaglia contro questo disturbo psichico caratterizzato da eccessiva preoccupazione per il peso al programma tv di Maurizio Costanzo, L’Intervista. La primatista mondiale in carica nei 200 m. ed europea nei 400 m. è stata incalzata dal marito della reginetta di Mediaset Maria De Filippi su questo delicato disturbo.

Federica Pellegrini ospite a L’Intervista di Maurizio Costanzo – Foto: Facebook

Non ha invece svelato nulla in merito alla sua vita sentimentale. Dopo aver smentito seccamente il flirt con Gabriele Detti, la campionessa italiana di nuoto ha archiviato definitivamente la sua lunga, altalenante e chiacchierata storia d’amore con il collega Filippo Magnini ed è felicemente single.

Durante l’Intervista Maurizio Costanzo ha avanzato una domanda abbastanza chiara alla campionessa di nuoto: “Senta ma è vero che stava sempre a dieta al punto che una sera ha mangiato una scodella di latte e cereali, ma poi l’ha rifiutata? Che cosa è successo?”. Federica Pellegrini è apparsa inizialmente in evidente imbarazzo, poi però ha accettato di raccontare la sua esperienza e si è lasciata andare: “Eh no… nel senso… c’è stato un periodo della mia vita… in cui ho avuto qualche problemino di natura alimentare…”. A questo punto Costanzo l’ha incalzata: “Ha avuto problemi di anoressia?”. La diva italiana del nuoto ha risposto così: “No, vomitavo. Bulimica sì… nel senso che è una cosa sfiorata… non è durata per fortuna tanto perché ho cercato subito aiuto… però, insomma, l’ho fatto qualche volta… sì… purtroppo sì…”.

Nei giorni scorsi ha voluto ricordare con un post social il suo ex coach Alberto Castagnetti, morto nel 2009 a seguito delle complicazioni insorte dopo un intervento al cuore. “Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei. Canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca priva di applausi”.