Quantcast

Federica Sciarelli attacca Sfera Ebbasta: “L’artista è responsabile dei messaggi che manda”

Federica Sciarelli ha attaccato duramente Sfera Ebbasta nell’ultima puntata del programma tv di Raitre Chi l’ha visto? in cui ha dichiarato che l’artista è responsabile dei messaggi che manda. La conduttrice tv si è occupata proprio della tragedia avvenuta la sera del 7 dicembre nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, nelle Marche, quando hanno perso la vita una giovane mamma e cinque ragazzini.

Sfera Ebbasta – Foto: Facebook

Federica Sciarelli ha sostenuto che le sue canzoni siano estremamente diseducative, soprattutto per i fan più piccoli, perché contengono troppi riferimenti a droghe e se**o.

“Ovviamente noi pensiamo che non è che l’artista ha colpa di quello che succede – ha detto la presentatrice tv -, forse non sapeva neanche di tutti questi biglietti che venivano venduti. L’artista può dire quello che gli pare, non c’è nessun tipo di censura per carità, e non è responsabile se qualcuno va con lo spray al peperoncino. Sicuramente però l’artista è responsabile dei suoi messaggi culturali perché ci mette la faccia come in questa compilation che vi facciamo sentire dove lui mette la sua faccia”.

Federica ha poi mandato in onda un estratto della canzone Hey Tipa, pubblicata nel 2016 e cantata in duetto con il rapper Gordo. Tra le frasi incriminate: “Sono una me**a ragiono col ca**o, oggi ti prendo e domani ti lascio” e “’Ste pu**ane da backstage sono luride / Che simpaticone vogliono un ca**o che non ride / Sono scorcia-tro*e”.

La conduttrice tv di Chi l’ha visto? ha poi concluso: “Noi che ci occupiamo tanto di questi delitti, corpi occultati e scomparse, certamente siamo rimasti colpiti da questo video di Sfera Ebbasta, dove c’è una donna che viene uccisa e poi viene occultato il suo corpo. Una provocazione? Giudicate voi”.

Sfera Ebbasta ha cancellato tutti gli impegni promozionali è in lutto, come l’Italia intera. Anche 4 giovani dj set, che dovevano suonare dopo Sfera e andare avanti fino all’alba, hanno annunciato che denunceranno i responsabili perché tra le vittime c’erano molti amici che erano andati ad ascoltarli.

Oltre 80 ragazzi hanno deciso di avviare una vera e propria class action contro gli organizzatori, i proprietari e lo stesso Sfera Ebbasta.