Quantcast

Federico De Vincenzo difende Gabriele Paolini su Facebook

Federico De Vincenzo ha difeso a spada tratta Gabriele Paolini in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook. Il manager dei vip e titolare dell’agenzia Dive e Star Production è stato anche lui attaccato da alcuni utenti sui social per aver speso parole d’affetto e stima nei confronti del controverso e chiacchierato disturbatore televisivo. Questo post ha scatenato una raffica di reazioni e attacchi social: “Dopo circa due anni rivedo un grande amico… Un folle genio visionario, ma che nelle sue visioni è geniale. Bentornato Gabriele!”. Federico De Vincenzo difende Gabriele Paolini su Facebook

Tanti utenti si sono scagliati duramente e aspramente contro Gabriele Paolini e indirettamente contro lo stesso agente dei personaggi famosi: insulti, offese e critiche negative. Federico De Vincenzo ha deciso di rispondere pacatamente e garbatamente in un video social condiviso sulla sua pagina Facebook in cui ha spiegato brevemente la storia di Gabriele Paolini, precisando che lui non è un pedofilo e aggiungendo che ha peccato di ingenuità in merito alla sua love story con un 17enne: “E’ una persona perbene, figlio di persone perbene. E’ fatto così”. Ha ricordato i suoi guai con la giustizia e il periodo della sua vita trascorso in carcere per l’affaire Sara Tommasi e infine ha concluso invitando tutti coloro che l’attaccano e l’accusano senza motivo ad abbandonare la sua pagina social.

Come ben sapete, il disturbatore tv era stato arrestato a Roma per sfruttamento della prostituzione minorile nel novembre 2013. Il 40enne personaggio televisivo italiano era stato accusato di aver pagato 5 ragazzini minorenni per aver rapporti sessuali con lui. Nell’ottobre 2014 era stato rinviato a giudizio dal gup, dopo aver respinto in precedenza la richiesta di rito abbreviato, con l’accusa di induzione alla prostituzione, produzione di materiale pedo-pornografico e tentata violenza sessuale. Il 13 luglio 2015 è tornato libero poiché gli sono stati revocati gli arresti domiciliari dopo quasi due anni, ma il giorno seguente è finito nuovamente al centro della cronaca poiché la procura di Roma l’ha rinviato a giudizio per violenza sessuale aggravata e interruzione di pubblico servizio per aver palpeggiato una giornalista impedendole di continuare la trasmissione.

Alcuni giorni fa Gabriele Paolini è svenuto in discoteca dopo lo show hot dell’ex concorrente pugliese del Grande Fratello, Rosy Maggiulli, al VI-Sex “Tutto in una notte” a Vicenza. Come aveva riferito l’ex manager di Sara Tommasi, Federico De Vincenzo, all’Ansa Gabriele Paolini aveva avuto un malore al termine dell’esibizione di Rosy Maggiulli, ex del Grande Fratello 11: “Lei ha invitato Paolini sul palco e gli ha dato un bacio. Lui è andato in confusione, ha cominciato a dire ‘Rosy Maggiulli mi ha cambiato la vita’, poi è caduto a terra, battendo la testa. C’erano più di mille persone in sala, siamo rimasti di sasso. Abbiamo provato a rianimarlo con acqua fresca, poi abbiamo chiamato il 118″.