Quantcast

Francesca Costa insultata durante il derby della Capitale: lo sfogo della mamma del calciatore Nicolò Zaniolo

Francesca Costa è stata pesantemente insultata durante il derby della Capitale. La mamma del calciatore Nicolò Zaniolo si è sfogata sul suo profilo Instagram. La mamma vip ha scritto sul suo profilo social: “Agli insulti cantati da individui così educati, le cui madri saranno orgogliose di loro, tu hai risposto sul campo nel miglior modo possibile. La mamma di Zaniolo è così orgogliosa di essere tua mamma che non serve dire altro…”.

Nicolò Zaniolo e Francesca Costa – Foto: Instagram

In un’intervista rilasciata a Sportmediaset, la mamma di Zaniolo ha replicato alle offese e ha chiarito la sua posizione: “Innanzitutto chi continua ad attaccarmi non ha capito il senso del mio post: io parlavo a mio figlio, e solo a lui; volevo sottolineare quanto avesse avuto le p***e , è stato il migliore in campo nonostante questi cori maleducati. Non lo sto certo difendendo, non ne avrebbe bisogno; ma volevo ringraziarlo, mi rende orgogliosa. Volevo dirgli che ha le spalle larghe e che penso che possa affrontare qualunque cosa se non si fa scalfire da migliaia di persone che insultano sua madre”.

Agli attacchi gratuiti, ingiustificati e volgari dei suoi detrattori ha risposto così: “È allucinante che mi dicano che voglio diventare famosa alle sue spalle, questo è inaccettabile. Instagram non è un lavoro, è semplicemente il mio spazio social, come tutti ne hanno almeno uno. Pubblico foto banalissime, che possono piacere o meno, ma l’ho sempre fatto. Sono gli altri che hanno creato questa situazione, forse se mi seguissero meno non ci sarebbe alcun problema. Mi fa sorridere – ha aggiunto – quando mi dicono che Nicolò potrebbe soffrire: mio figlio soffre di più a sentire un coro contro sua madre. Dicono che Nicolò disapprovi le mie foto – ha continuato -, ma non è vero, se lo sono inventato. Dicono che devo pensare a fare la mamma: ma chi sono loro per giudicarmi? Io faccio la madre 24 ore al giorno, vivo con lui, lo seguo, lo accompagno dove serve e quando Nicolò non è impegnato con la squadra praticamente sta sempre con me. Dedico la mia vita a lui – ha sottolineato -, anzi è l’altra mia figlia che casomai potrebbe lamentarsi visto che è lontana. Ma io sono questa, più mi criticano e più insisto”.

L’esclusione dalla Nazionale ha sicuramente lasciato dell’amarezza in Nicolò, sebbene mamma Zaniolo tragga un insegnamento educativo da questa decisione poiché sarà uno stimolto in più per fare meglio.

Sull’ex capitano e dirigente romanista e i già notevoli paragoni con Zaniolo, Francesca è cauta: “Di Totti sicuramente abbiamo preso la casa… (ride)… Lì ci troviamo bene, ci piace moltissimo. Ho solo un desiderio per questa nuova casa: starci tranquilla. Non sarei tornata a a vivere dove eravamo prima, avrei associato quella casa a quel brutto episodio dello scippo. Ho preferito cambiare. Io la penso come Totti: Nicolò deve ancora dimostrare tutto, lui dice: Magari essere una briciola di quello che è stato Totti. Non si sente assolutamente arrivato, ma lo lascerei al suo percorso. Nicolò è Nicolò, i paragoni mi sembrano eccessivi”.