Gabriel Garko contro i giornali: “Non è facile sopportare questa gogna mediatica”

Gabriel Garko si è sfogato contro i giornali dalle pagine del settimanale di cronaca rosa Chi, diretto da Alfonso Signorini. Il suo nome è finito in prima pagina a causa di diversi scandali: dall’Ares Gate, lo scandalo denunciato da Adua Del Vesco nella Casa del GF Vip 5 relativo alla presunta setta che ruoterebbe attorno al produttore cinematografico Alberto Tarallo e alla morte di Teodosio Losito (l’ex compagno di Tarallo che si è suicidato nel 2019) alla vicenda dell’arresto di Anna Bettozzi (nome d’arte, Ana Bettz), accusata di legami con la Camorra e di aver riciclato denaro sporco.

Gabriel Garko – Foto: Facebook

Il sex symbol della tv ha dichiarato a Chi: “Ho detto a chi di dovere tutta la verità. Non ho altro da aggiungere e spero che presto, nel bene o nel male, si faccia luce su questa brutta vicenda. È assurdo che la vita mi riporti, in continuazione, al passato quando io ho solamente voglia di guardare avanti”.

Per poi aggiungere: “Non si scherza con la vita delle persone. Ma oramai ci sto facendo il callo: negli anni mi hanno dato dell’attore di serie B, della ‘mignotta’, del rifatto, del gay per convenienza. È assodato che il mio personaggio venga sempre visto in un altro modo e me ne accorgo ogni qual volta incontro qualcuno. È oramai un classico la frase: Ti facevo diverso”.

A presto con nuove news e indiscrezioni su Gabriel Garko e su altri personaggi famosi del jet set italiano!