Gabriel Garko parla degli attori gay che non fanno coming out

Gabriel Garko ha parlato degli attori gay che non fanno coming out durante un’intervista rilasciata al settimanale di gossip Chi. Come ben ricorderete il celebre e amato sex symbol della tv italiana ha fatto coming out durante l’ultimo Grande Fratello Vip, condotto da Alfonso Signorini. Gabriel Garko ha svelato che il giorno dopo il suo coming out aveva paura ad uscire di casa: “Mi sentivo nudo, invece sono stato accolto da un calore mai avvertito prima, c’è gente che ancora oggi mi ringrazia di averle dato la forza ed il coraggio di replicare il mio percorso e altra che, da quel momento, mi apprezza ancora di più”.

Gabriel Garko – Foto: Instagram

Dopo lo sfogo contro i giornali per la gogna mediatica, Gabriel Garko ha sottolineato che non è vero che dopo i coming out gli attori non lavorano più: “Sto vagliando diverse proposte e a breve inizieranno le riprese di un film dove reciterò al fianco di Nicolas Cage, Eric Roberts e John Malkovich. I cliché che un attore omosessuale smetta di lavorare non hanno più motivo di esistere”.

In merito agli attori gay che preferiscono non fare coming out, Garko è stato molto liberale: “I miei colleghi che non fanno coming out? Qua non si tratta di coraggio ma di serenità: nessuno deve sentirsi obbligato a farlo solo perché qualcuno da fuori lo pretende a gran voce, siamo tutti contro la violenza e poi – chissà perché – siamo i primi a violentare l’interiorità di un individuo. Non dichiararsi non deve essere una colpa e fare coming out deve venirti da dentro. Io, nonostante non avessi mai parlato della mia sessualità, l’ho sempre vissuta serenamente in famiglia da quando avevo 17 anni”.

Ora è single o fidanzato? “Ora sono single – ha concluso Gabriel -, da quando mi sono dichiarato faccio molta più fatica ad acchiappare”.