Quantcast

George Clooney incanta Venezia

Era la star più attessa della 68esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia e alla fine George Clooney non ha deluso nessuno. Il divo hollywoodiano ha sfilato sul red carpet con la sua solita aria da superfigo sicuro di sé. Questa volta George ha voluto assecondare la folla urlante e si è fermato a firmare moltissimi autografi. Un segno di umiltà per il bel George Clooney che ha incantato Venezia. Tutti lo hanno acclamato a gran voce è lui la vera star di questa Mostra del Cinema. Clooney però ha avuto l’appoggio non solo dai suoi fan, ma anche dalla critica cinematografica e dai vari media. Il bel divo è riuscito a stupire tutti con le sue Idi di Marzo, un lavoro cinematografico che lo ha tenuto impegnato tantissimo negli ultimi mesi, ma che lo sta ripagando con grande soddifazioni.

George Clooney incanta Venezia non solo per il suo grande fascino, ma soprattutto per le sue doti da regista che non sembravano essere così apprezzate. Eppure il bel George sembra aver stupito un pò tutti, le Idi di Marzo è una pellicola che può a questo punto diventare un vero capolavoro. George Clooney però non era solo sul red carpet, ma ad affiancarlo c’erano anche i suoi attori come Evan Rachel Wood, Paul Giamatti, Philip Seymour Hoffman e Marisa Tomei, mancava all’appello l’altra star di Hollywood Ryan Gosling, probabilmente alle prese con un impegno cinematografico.

La folla però ha acclamato soprattutto l’amatissimo George Clooney che si è dimostrato disponibile a rispondere anche a tutte le domande dei giornalisti, ma guai a parlare di Elisabetta Canalis. Insomma finché si parla eslcusivamente di lavoro George è molto carino, ma la vita privata deve restare tale. George Clooney incanta Venezia oscurando tutte le altre star della serata, compresa la nostra Vittoria Puccini che si è dilettata nel ruolo di madrina.