Quantcast

Gessica Notaro mostra il suo volto dopo l’intervento: “Tanta sofferenza ma ne è valsa la pena”

Gessica Notaro ha mostrato il suo volto dopo l’intervento al viso, il secondo. L’attivista italiana, divenuta personaggio pubblico in seguito alla vicenda che l’ha coinvolta in un fatto di cronaca, lo sfregio al volto con l’acido compiuto sotto casa sua a Rimini dall’ex compagno nel 2017, è al settimo cielo. Come ben ricorderete da quella terribile esperienza ha iniziato un’opera di testimonianza e di impegno nella campagna di sensibilizzazione e di contrasto alle violenze di genere. Nel 2017 è stata nominata Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana e l’anno seguente è diventata messaggero di pace Funvic Europa.

L’ex concorrente di Ballando con le stelle 2018, in coppia con il maestro Stefano Oradei, aveva promesso ai suoi 390mila follower: “Tornerò come prima, anzi meglio”. L’ex Miss Romagna ed ex concorrente di Miss Italia ha condiviso la sua gioia sempre su Instagram.

Gessica Notaro ha dichiarato ai suoi numerosi follower: “Ve lo dico così. Senza troppi giri di parole. Da due giorni le ferite si sono chiuse definitivamente e finalmente ho potuto truccare il mio viso dopo tanto tempo. Lascio giudicare a voi il risultato IO SONO STRAFELICEEE quindi tanta sofferenza ma ne è valsa la pena!“.

Poi ha concluso: “Nel video ho usato un filtro di Instagram perché mi piace tanto quindi chiaramente dal vivo qualche imperfezione c’è ancora ma rispetto a prima decisamente la svolta!!!”.

Il suo post social ha fatto il botto di like, condivisioni e commenti. Davvero tanti i commenti di sostegno pubblicati sotto al post da Sandra Milo, Paola Di Benedetto, Monica Leoffredi, Michela Andreozzi e numerosi fan. “Sei bellissima amore” oppure “Che bel ritorno! Sei stupenda”, un tripudio di complimenti. Infine sulle Instagram stories ha sottolineato: “Sto molto bene, ho ripreso diverse attività. Ho avuto dei momenti di down notevoli, ma alla fine ho vinto io. Ho ripreso a fare attività fisica, ho ricominciato a ballare, ne sentivo l’esigenza”.