Quantcast

GF Vip 6 meno bacchettone: il discorso di Alfonso Signorini fa infuriare gli ex gieffini squalificati dal reality e il pubblico

GF Vip 6 meno bacchettone. Il discorso del conduttore tv e giornalista Alfonso Signorini ha fatto infuriare gli ex gieffini squalificati dal reality show di Canale 5 e il popolo del web. La seconda puntata del Grande Fratello Vip 6 ha registrato un clamoroso e sorprendente flop di ascolti. L’esordio dello show di Rai1, Tale e Quale Show , ha quasi doppiato il reality di Canale 5: 3.969.000 spettatori (share 22,5%) per lo show condotto da Carlo Conti e soltanto 2.001.000 spettatori (share 14,7%) per il reality presentato da Alfonso Signorini.

Il discorso di Signorini sul Politically correct

Il discorso sul Politically correct pronunciato venerdì scorso da Alfonso Signorini ha giustamente fatto infuriare gli ex concorrenti del GF Vip, che sono stati squalificati nel recente passato e tra l’altro massacrati in diretta tv, per aver pronunciato la parola negro o ricchione oppure per alcuni intercalari o flessioni regionali.

Il direttore di Chi e conduttore del GF Vip ha esordito così: “Il Grande Fratello è un reality, non nasconde nulla, nel bene e nel male. Ci sforziamo di far conoscere al pubblico le pagine più belle, ma il daytime lo costruite voi, qualche scivolone è inevitabile. Naturalmente ci sono scivoloni gravi e meno gravi. Grande Fratello vi garantisce la massima libertà, ma richiede la vostra responsabilità. Gli scivoloni si pagano ed è giusto così. Però quest’anno il GF ha pensato di adottare nei confronti del politicamente scorretto un atteggiamento diverso, meno bacchettone, perché ne abbiamo tutti le tasche piene, abbiamo il terrore di parlare. Non appena sentiamo una parola invochiamo subito body shaming, me too, chissà quali altre minacce”.

E poi ancora: “Ragazzi, credo che nessuno di noi ne possa più, e siamo anche consapevoli che i social, che seguono con grande attenzione il programma, sono molto sensibili su questi temi, però a volte tutto ciò acquista una dimensione talmente surreale che diventa ingiustificata. Non vuol dire liberi tutti, ogni cosa verrà considerata nella sua intenzione. Saremo rigidi con chi usa espressioni contro le donne, contro gli orientamenti sessuali, le bestemmie. Saremo implacabili. Però dobbiamo anche capire che se una persona dice una parolaccia oppure esprime una considerazione che non ha nessun tipo di carattere offensivo, è semplicemente una caduta di gusto…”.

Per poi concludere: “Di fronte a queste cadute di gusto, noi non vogliamo ritrovarci con la bacchetta in mano perché ne abbiamo le tasche piene. Non passate voi a casa a sottolineare tutto il tempo scivoloni, gaffe, godetevi l’avventura del GF, e soprattutto senza pregiudizi, perché fuori da questa casa voi siete i primi a non averli questi pregiudizi”.

La reazione degli ex gieffini squalificati e del popolo della Rete

Il suo discorso ha scatenato valanghe di critiche e polemiche in Rete. Come mai questo incredibile cambio di rotta? Come mai per anni Signorini, prima come opinionista tv del GF Vip e poi come conduttore, ha bacchettato chiunque e ora scarica i suoi modi di fare e questa scelta bacchettona sul pubblico? Roba da non crederci! Tutto ciò è davvero surreale, se non proprio tragicomico. Tanti ex gieffini squalificati dal programma non l’hanno giustamente presa bene: da Salvo Veneziano a Stefano Bettarini.

L’ex gieffino e pizzaiolo siciliano ha commentato sarcasticamente: “Come cambiano le cose… due pesi e due misure. Ci sentiamo presi per i fondelli. Siamo stati messi al patibolo pubblicamente noi e le nostre famiglie, trattati come maniaci sessuali e bestemmiatori e razzisti… ma ieri (venerdì, ndr) è cambiato tutto…”. L’ex calciatore della Sampdoria ed ex gieffino vip Stefano Bettarini ha ricondiviso sul suo profilo di Instagram Story alcuni commenti dei suoi followers.

Il blogger Righetto ha scritto su Twitter: “Io basito ma come hanno potuto pensare che andasse bene questo discorso di Signorini… cioè boh sconvolto #GFvip”.

L’influencer Alessandro Rosica ha cinguettato: “GF Vip figli e figliastri. Signorini senza parole. E quelli che sono stati espulsi ingiustamente altre volte? Dovevate adottarlo prima o mai più. Ingiusto”.

Il portavoce di PossibileLGBTI ha commentato: “Sai di cosa siamo veramente stanchi caro Alfonso Signorini? Di persone che pensano di poter giustificare offese sessiste e omofobe in TV, come altrove, facendoci passare come bacchettoni. Siamo stuf?, non ci facciamo insegnare come lottare per la nostra dignità. #GFVip #LGBT”.