Quantcast

Ghostbusters: Bill Murray potrebbe tornare alle origini

Il franchise Ghostbusters ha riscosso successo in tutto il mondo sin dagli anni ’80 e ha legato a sé i suoi protagonisti per sempre. E allora c’è speranza di vedere Bill Murray nei panni di Peter Venkman nel nuovo progetto?

Ghostbusters- foto cafenews.info

Bill Murray ha rifiutato le proposte di apparire in un altro film della saga degli Acchiappafantasmi e per questo la serie originale non è andata avanti, salvo poi fare una piccola apparizione nel reboot del 2016 nei panni del dott. Martin Heiss.

L’avvio del nuovo progetto sui Ghostbusters diretto da Jason Reitman ha sollevato nuovamente la questione.

In una recente intervista di Indiewire, però, Murray ha confermato che non avrebbe problemi a partecipare al nuovo film della saga: “Ero in quel film solo perché me l’hanno chiesto e sapevo che se dicevo di no, era come dire che non sostenevo quel film. Ho pensato ‘Ok, li supporterò perché li sostengo come persone’. Così come ho fatto quello potrei fare per il prossimo”.

L’attore e comico statunitense ha specificato poi che il suo legame con il franchise era determinato dal rapporto con i colleghi, l’unico motivo che lo spingerebbe a tornare: “[…]Danny, Ernie, Harold, Rick Moranis, Annie Potts sono tra le persone più fighe che conosco, con carriere vere. […] Trattano bene le persone. Il rapporto che ho con quelle persone non è necessariamente il rapporto che ho con la Sony”.