Quantcast

Gianni Morandi ricorda il suo incidente alla mano: “Piangevo come un matto e urlavo dal dolore”

Gianni Morandi ha ricordato il suo incidente alla mano durante la presentazione del suo nuovo brano, “L’Allegria“, scritto e prodotto in collaborazione con Jovanotti. Il celebre, amatissimo e stimato cantante e conduttore televisivo ha avuto modo anche di raccontare quanto accaduto qualche mese fa, quando, durante dei lavori in campagna, si è ustionato la mano. In particolar modo l’11 marzo scorso era stato ricoverato al Centro Grandi Ustionati dell’ospedale Bufalini di Cesena poiché si era procurato profonde ustioni alle mani e alle gambe scivolando sulle sterpaglie che stava bruciando nella sua tenuta alle porte di Bologna.

Gianni Morandi – Foto: Instagram

Ferite gravi per le quali il mitico Gianni Morandi è tuttora in cura. L’ex presentatore della kermesse canora nazional popolare, il Festival della canzone italiana, ha dichiarato ai giornalisti: “Mentre lavoravo in campagna, ho avuto questo incidente, che all’inizio credevo fosse una stupidaggine. Sono caduto dentro una buca che solitamente riempio di rami e sterpaglie da bruciare”.

Il noto cantante ha aggiunto: “Tutto è successo in un attimo: stavo usando il forcone per spingere nel braciere un pezzo di legno. La seconda volta che ho spinto sono volato dentro il braciere”, sottolineando di non sapere “cosa mi ha fatto venir fuori. Qualcuno mi ha guardato dal cielo”.

E poi ancora: “Aggrappandomi a un ramo sono uscito. Urlavo dal dolore, ma c’era quest’adrenalina – ha specificato -. Una volta rientrato in casa, ho detto a mia moglie Anna di tagliare i ‘brandelli’. Ma lei ha capito che era una cosa grave e ha chiamato l’ambulanza”.

Fortunatamente dopo ben 25 giorni di ricovero in ospedale era tornato a casa. Come aveva dichiarato lo stesso celebre cantante e conduttore televisivo sui social: “Il peggio è passato”. Sui suoi profili social aveva infatti condiviso uno scatto che lo ritraeva sorridente a tavola mentre sorseggiava un po’ di vino.