Quantcast

Gigi D’Alessio: mobilitati i servizi segreti per cercare i suoi rolex?

anna-tatangelo-gigi-dalessio

Gigi D’Alessio su Facebook ha smentito la notizia secondo la quale si sarebbero mossi addirittura i servizi segreti per aiutarlo a ritrovare i suoi rolex, rubati qualche tempo fa con un furto nella sua villa. “È con grande disappunto che leggo l’articolo pubblicato stamane dall’Espresso,in cui si fa riferimento al furto che ho subito nella scorsa estate nella mia abitazione, a seguito del quale avrei coinvolto i Servizi Segreti per le dovute indagini” ha detto il cantante napoletano

“Vorrei precisare che dopo il furto, ho presentato regolare denuncia alla stazione dei Carabinieri della zona competente, come qualsiasi cittadino, e che il mio compito si è limitato a questo!!!” ha detto “Successivamente sono stato convocato dai Carabinieri per riconoscere UNO SOLO degli oggetti a me sottratti, che a seguito delle loro indagini avrebbero recuperato. Non mi è dato sapere quali mezzi utilizzino le forze dell’ordine nel corso delle loro attività. Non ho mai fatto richieste integrative oltre la mia denuncia di furto. Credo che se oltre al danno io debba subire anche la beffa, mi pare davvero troppo”

Immediata la reazione del giornalista dell’Espresso, Emiliano Fittipaldi, che aveva dato la notizia “Gigi D’Alessio risponde al mio articolo sui Rolex e gli 007 assai piccato. Spiegando che gli inquirenti hanno trovato per ora un solo orologio di quelli rubati qualche mese fa. Che dire: mi dispiace, spero che ritrovino presto anche gli altri!”

“Io poi non ho mai scritto che lui ha coinvolto personalmente i servizi segreti, ci mancherebbe. Di certo all’Aisi si sono mossi, a livelli altissimi, per ritrovarglieli. Chi ha spostato vari agenti dell’antiterrorismo sull’Operazione D’Alessio? Mistero napoletano”