Quantcast

Gigi D’Alessio rischia l’accusa di rapina

Guai in vista per il cantante Gigi D’Alessio. Il cantautore napoletano nel gennaio del 2007 aggredì dei paparazzi che si trovavano all’esterno della sua villa all’Olgiata. Gigi fu denunciato dai paparazzi e quest’accusa di aggressione gli è già valsa una condanna a nove mesi in primo grado. Ora però la corte d’appello ha deciso di modificare il capo d’imputazione, accusando Gigi D’Alessio di reato di rapina. Questo perché durante quell’aggressione il cantante napoletano tentò più volte di sottrarre le macchine fotografiche ai vari paparazzi.

Il processo proseguirà il 12 dicembre, ma a quanto pare Gigi D’Alessio rischia seriamente l’accusa di rapina. Qualcuno ricorderà il perché il cantatutore neomelodico decise di aggredire in quel modo i paparazzi. Era il periodo dell’inizio della love story con Anna Tatangelo, quando insomma questa relazione fece non poco scalpore. Ricorderete come tutti i giornali si concentrarono su quest’evento della cronaca rosa, con la maggior parte degli italiani che si schierò contro Gigi D’Alessio che lasciò sua moglie per intraprendere una relazione con la giovanissima Anna Tatangelo, di vent’anni più piccola del cantante.

Fu un periodo in cui i paparazzi non lasciavano praticamente mai in pace il cantautore napoletano che arrivò poi a commettere quel gesto sicuramente non perdonabile. Ora Gigi D’Alessio rischia l’accusa di rapina, questo processo insomma non gioverà sicuramente alla sua immagine, anche se il cantante ha davvero tantissima gente che lo stima e che apprezza la sua musica.