Quantcast

Giovanni Martorana è morto: avvelenato dalle esalazioni di una stufa a legna

Giovanni Martorana è morto all’età di 53 anni a causa delle esalazioni di una stufa a legna rimasta accesa mentre l’uomo dormiva. Secondo quanto riferito da alcuni amici, l’attore di Malèna e I cento passi avrebbe provato a raggiungere la porta di casa, dietro la quale è stato trovato senza vita.

Il corpo senza vita dell’attore di La meglio gioventù, Squadra Antimafia e L’onore e il rispetto è stato ritrovato il 23 dicembre nel suo appartamento di Monreale: probabilmente già morto da un paio di giorni. Si presuppone sia deceduto a causa dell’inalazione di fumi tossici provenienti da una stufa a legna che aveva in casa.

La carriera di Giovanni Martorana

Giovanni Martorana, soprannominato “U Saracinu”, aveva iniziato la sua carriera a teatro per giungere poi al cinema con “Malèna” e “Baaria”, film firmati Giuseppe Tornatore, nei quali aveva preso parte come figurante. Aveva inoltre lavorato nelle pellicole “La meglio gioventù” e “I cento passi” di Marco Tullio Giordana e “La matassa” affianco di Ficarra e Picone.

Martorana aveva recitato in alcune fiction come “L’onore e il rispetto”, con Ben Gazzara, Angela Molina e Vincent Spano. Nel 2008 aveva preso parte al film tv “L’ultimo padrino”, con la regia di Marco Risi e due anni dopo, nel 2010, aveva recitato nella serie televisiva “Squadra antimafia – Palermo oggi”.