Adriano Giannini parla del matrimonio con Gaia Trussardi

Adriano Giannini ha parlato del matrimonio con Gaia Trussardi, celebrato a inizio agosto all’Isola d’Elba nella villa di famiglia a Marciana Marina, e della sua vita a Milano durante un’intervista rilasciata a Gaia.

“È stato un matrimonio poco tradizionale, molto ristretto – ha raccontato il 48enne attore – Volevo sposarmi in barca: ci avevo pensato seriamente, ma quando mi hanno detto che il capitano della nave può celebrare le nozze solo in caso di imminente naufragio o di pericolo di vita, ho lasciato perdere”.

Ora è molto contento. Per Gaia Trussardi, classe 1980 nonché sorella di Tomaso Trussardi, ha salutato la Capitale e affittato l’abitazione dove viveva per una scelta d’amore: “Gaia e io abbiamo trovato una casa che ci piace molto. Quando l’ho vista, ho detto: ‘Questo può essere il nostro nido”.

Quando torna a Roma, va a casa del padre, Giancarlo: “Abita nella stessa via dove vivevo io. Non so se è contento di avermi, spero di sì. Ogni tanto mi guarda strano perché in famiglia siamo abituati a essere indipendenti. Insomma, non è che uno di noi faccia la colazione per l’altro. Chi ha una vita solitaria si abitua poi a stare per conto suo. Ma è divertente vivere qualche giorno insieme, si crea una strana convivenza”.

Su Milano a confronto con Roma Adriano ha spiegato: “Non ho ancora capito come sia Milano. Quando esco di casa non so dove andare, non conosco le strade e mi sembrano un po’ tutte uguali, perfino l’architettura degli edifici. Non ci sono salite e discese, orientarsi è più difficile e giro come uno scemo con le mappe. Cammino, ma soprattutto prendo la metropolitana, che a Milano funziona davvero. E per noi romani andare in metrò è un po’ come andare in un parco dei divertimenti. Insomma, è una città che devo ancora scoprire, ma che capisco sia in crescita. E’ viva, mentre Roma è un po’ morta, anche se è bella. Sono tornato l’altro ieri nella capitale: è accogliente, dolce, romantica, morbida. Ha questi spazi avvolgenti, una decadenza comoda, che mette a proprio agio tutti, anche chi è un po’ mediocre e non è super attivo”.

Per poi aggiungere: “La verità è che a Milano non voglio vivere per sempre, magari solo fino alle Olimpiadi Invernali del 2026. Poi io e Gaia ci trasferiamo in campagna, in mezzo alla natura, che è il mio sogno”.

La stilista Gaia Trussardi ha già due figli avuti dal primo marito Ricardo Rosen, ma Giannini non ha escluso la possibilità di avere un altro bebè.

Redazione-iGossip