Carlo Conti ricorda i suoi genitori: “Mia madre mi ha cresciuto da sola”

Carlo Conti ha ricordato i suoi genitori in una toccante intervista rilasciata al Corriere della Sera, in cui ha rivelato di aver perso il padre quando aveva 18 mesi. Sua madre l’ha cresciuto da sola e senza una lira.

Carlo Conti - Foto: Facebook

Il famoso e popolare conduttore Rai ha rivelato che sua madre è morta quando lui aveva 40 anni. «Mi fece da madre – ha detto Carlo Conti -, ma soprattutto da padre. Non aveva una lira: aveva speso tutto in cure sperimentali, inutili. Avrebbe potuto gettarsi dalla finestra con me in braccio». Mamma Lolette non lo fece e, dopo aver affrontato il lutto del marito, trovò la forza per andare avanti: «Era una donna dura, se necessario. Un giorno trovai un pacchetto di Muratti Ambassador sul frigo. Mi disse: “Prima che lo facciano gli amici, ho pensato di farti provare io”. Mentre accendevo, aggiunse: “Sappi però che il tuo babbo con il fumo c’è morto”. Cominciai a tossire. È stata la prima e ultima sigaretta della vita».

Lolette era ostretica ma, per arrotondare, faceva anche la donna di servizio, e non si è mai risposata: «Aveva dedicato la sua vita a me. A volte penso che se fosse stato il mio babbo a crescermi sarei un uomo diverso. Non mi sono mai sentito sfortunato. Mamma mi ha trasmesso la leggerezza e l’amore per la vita, oltre all’attenzione per chi aveva meno di noi».