Luca Abete, brutta avventura a Caserta

L’inviato di Striscia la Notizia campano, Luca Abete, è stato aggredito brutalmente da un gruppo di commercianti abusivi, soprattutto extracomunitari, del mercato di merce rubata di Caserta. A denunciare il fatto è un comunicato della redazione del programma, e lo stesso Luca Abete ha scritto su Facebook: “Un gruppo di extracomunitari ha aggredito me e il mio staff con pugni, calci e bastoni durante la registrazione di un servizio. Attrezzature distrutte, dolori dappertutto, ma poteva andarci peggio. Voglio dire grazie alle persone che intervenendo ci hanno salvato la vita”.

Sono intervenute infatti le forze dell’ordine che hanno anche scortato l’ambulanza al pronto soccorso. Le riprese riguardavano un servizio di qualche tempo fa, andato in onda lo scorso 15 dicembre. Il servizio mostrava piazza Pitesti a Caserta invasa da immigrati e non intenti a vendere merce contraffatta. Da allora, però, tutto è rimasto uguale.

Giorgia Meloni ha espresso solidarietà a Luca: “Fratelli d’Italia esprime solidarietà e augura pronta guarigione a Luca Abete e alla troupe di ‘Striscia la Notizia’, aggrediti a Caserta da un gruppo di extracomunitari armati di bastoni. Il motivo? Questi delinquenti non volevano farsi riprendere mentre vendevano illegalmente merce contraffatta. Ora ribadiamo come la pensa FdI su questo tema: in Italia non fai come ti pare”.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.