Maria De Filippi fa mea culpa: “Ho esagerato, stavo troppo addosso a mio figlio”

Maria De Filippi ha fatto mea culpa in un’intervista rilasciata al settimanale Oggi, rivelando i suoi errori da madre. Per molto tempo non ha lasciato suo figlio libero di esprimersi e sperimentare. La regina di Mediaset ha parlato del rapporto con il figlio Gabriele, adottato insieme a Maurizio Costanzo.

“Convive con una ragazza molto carina – ha dichiarato la conduttrice tv di Uomini e Donne e Amici -… è venuto tutto in maniera graduale, e vedendolo tanto sereno ho capito che va bene così. Quando mi ha presentato la sua ragazza, l’estate scorsa, ho fatto proprio la brava mamma. Lei è davvero molto carina, molto buona. Mi piace”.

Poi ha fatto una riflessione sul suo modo di essere genitore: “Non sono più in apprensione per lui. In passato confesso di aver esagerato. Gli sono stata troppo addosso, gli ho rotto le scatole su tutto. Mi sono offesa, me la sono presa, certi suoi comportamenti mi sembravano profonde ingiustizie. Mi stupivo di certe sue reazioni. Noi siamo stati modelli impegnativi e io sentenziavo parecchio con lui. Non lo mettevo mai nelle condizioni di poter sbagliare”.

La conduttrice tv di C’è posta per te ha poi rivelato: “Poi un giorno lui mi ha chiesto espressamente di non dirgli ciò che sarebbe successo se avesse fatto questo o quello. Voleva essere libero, e ho capito che aveva ragione. Ho mollato. Mi ha insegnato a essere madre. Io, crescendolo, ho sempre avuto ben presente quello che avrei voluto avesse fatto mia madre con me”.

Durante il lockdown provocato dalla diffusione del nuovo Coronavirus, Maria non si è preoccupata affatto del figlio: “Passava il tempo in casa o al lavoro. Non mi sono preoccupata più di tanto, lui viene a cena da noi tre volte a settimana, lo vedevo e mi tranquillizzavo”.

Redazione-iGossip