Michelle e Barack Obama: le figlie sono nate grazie alla fecondazione in vitro

Michelle e Barack Obama sono diventati genitori grazie alla fecondazione in vitro, come ha rivelato l’ex first Lady americana alla ABC. La moglie dell’ex presidente degli Stati Uniti d’America ha fornito questa ghiotta anticipazione del suo libro autobiografico, Becoming.

President Barack Obama and First Lady Michelle Obama pose for photos at the Instagram #GimmeFive photo booth in the East Room of the White House during the annual Easter Egg Roll, April 6, 2015. (Official White House Photo by Pete Souza) This official White House photograph is being made available only for publication by news organizations and/or for personal use printing by the subject(s) of the photograph. The photograph may not be manipulated in any way and may not be used in commercial or political materials, advertisements, emails, products, promotions that in any way suggests approval or endorsement of the President, the First Family, or the White House.

La mamma vip di Malia (20 anni) e Sasha (17 anni) ha dichiarato alla ABC: “Prima di loro ebbi un aborto, mi sono sentita persa e sola. Mi sentivo di aver fallito perché non sapevo quanto comuni fossero gli aborti spontanei, dato che non se ne parla. Dovevamo usare la fecondazione artificiale”.

Michelle Obama si è tolta qualche sassolino dalla scarpa e ha attaccato il tycoon e attuale leader della Casa Bianca, Donald Trump per aver alimentato indiscrezioni non veritiere nei confronti di Barack ai tempi della presidenza. A detta del tycoon, infatti, Obama non sarebbe nato negli Stati Uniti d’America: “L’intera vicenda era una pazzia e una meschinità, con nascoste intolleranza e xenofobia. Ma era anche pericolosa, deliberatamente dei matti. Donald Trump con le sue insinuazioni ha messo la sicurezza della mia famiglia in pericolo. E per questo non lo perdonerò mai”.

Redazione-iGossip