Rocco Siffredi rivela: “Non mi sento più a mio agio davanti al corpo di una ragazza”

Rocco Siffredi ha rivelato durante un’intervista rilasciata al Corriere della Sera che non si sente più a suo agio davanti al corpo di una ragazza. Anche se continua a ricevere e ritirare premi agli Oscar del mondo adult, il 57enne attore, regista e produttore cinematografico di film a luci rosse si sente molto diverso rispetto al passato.

Dopo aver lanciato tantissime star e dive a luci rosse, da Valentina Nappi a Malena la Pugliese, Rocco ha ammesso: “Tanti mi chiedono ma come fai ancora a fare queste performance… La verità è che non vorrei mai arrivare a dire che non ce la faccio più… D’altra parte da qualche anno mi guardo allo specchio e mi dico: ma che ci fai tu con le ventenni… Non mi sento più a mio agio davanti al corpo di una ragazza…”.

Ha infatti confessato: “Io mi sono ritrovato con mille problemi fisici già a vent’anni, quando in moto ho fatto un brutto incidente, mi sono frantumato tutto, dovevo morire… La macchina mi ha tritato le braccia, ho dovuto mettere delle protesi alle spalle, mi sono operato più volte… Ho avuto tantissimi anni di sofferenza fisica di giorno e di notte… E mia moglie si lamenta. Dice sempre: ogni donna vorrebbe avere Siffredi a letto, ma lui dà tutto se stesso sul set e i suoi dolori me li prendo io… è la pura verità. Sul set passava tutto, il porno è stato il mio antidolorifico naturale”.

Per poi svelare: “Per vent’anni mi ha creato gravi problemi. Mi dicevo: tu ti diverti e tua moglie è a casa con i bambini… In realtà ero lì a realizzare le fantasie degli altri. L’ho detto tre volte e tre volte ho ricominciato. Non lo dirò più. Lascerò il porno, ma il sesso non mi abbandonerà mai, dirigerò le mie energie su una sola donna, mia moglie, e sarà molto bello. Lo auguro a tutti i mariti che cornificano le mogli”.