Sharon Stone per la parità di salario fra gli attori

Splendida attrice, desiderata dagli uomini e corteggiata dai registi di tutto il mondo, Sharon Stone da molto tempo non ha più peli sulla lingua e dice esattamente quello che pensa quando viene intervistata dalle telecamere. In occasione di una recente intervista, l’attrice ha rivelato che prima di fare l’attrice ha lavorato come cameriera e lavato un bel po’ per terra, ma che anche dopo il successo di Basic Instict del 1992, pellicola che l’ha consacrata nell’olimpo delle star, ha ricevuto sempre degli stipendi molto inferiori rispetto ai colleghi maschi.

Fotolia_86734220_Subscription_Monthly_M

Secondo la Stone, non dovrebbero esistere disparità di genere, nel luccicante mondo di Hollywood così come in ogni professione. La Stone ha quindi ribadito che la disparità di salario è vera e tangibile e che, in media, gli uomini attori guadagnano stipendi da capogiro rispetto alle donne. Detto da lei il j’accuse suona quindi perentorio e si associa alla decisa dichiarazione fatta da attrici del calibro di Emma Watson e Jennifer Lawrence. Che stia per cambiare qualcosa ad Hollywood?

Sharon Stone ha quindi rincarato la dose, affermando che le donne vengono pagate meno degli uomini perché si tratta di una sorta di ‘ricatto morale‘. Mentre un uomo può pensare solo a sé stesso, le donne hanno solitamente figli e famiglia da mantenere e quindi, per andare avanti, sono disposte ad accettare anche stipendi minori. Secondo la star, tutte le donne dovrebbero quindi coalizzarsi e chiedere il giusto compenso, a fronte di un lavoro che viene svolto come e forse meglio di tanti uomini in ogni settore professionale.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.