Tiberio Timperi non ama le vacanze: “Mi annoiano e soffro lo stress da rientro”

Tiberio Timperi non ama affatto le vacanze per diversi motivi. Il conduttore Rai ha rilasciato un’intervista al quotidiano Il Giornale in cui ha dichiarato senza peli sulla lingua: “Le vacanze mi annoiano. Non sopporto la fatica del fare la valigia, lo stress della partenza e peggio ancora quello del ritorno. La vacanza è uno stato d’animo, a me basta avere l’amaca sul terrazzo, un buon libro, il frigorifero a portata di mano…”.

Il conduttore tv della Rai Tiberio Timperi ha poi descritto la sua giornata estiva tipo: “Sveglia alle 4, uno sguardo ai tg e ai siti dei principali quotidiani. Colazione, barba e in Rai alle sei meno un quarto. Dovrei prendere lo stipendio da metronotte. Cerco sempre di arrivare in orario, anzi, se posso, anche prima”.

E’ comunque entusiasta e felice della sua vita pubblica e privata: “Ho avuto ciò che volevo dal lavoro e dalla vita. E nel modo in cui speravo, cioè senza mezzucci, né scorciatoie. Mi piace pensare che possa bastare lavorare bene, per essere riconosciuto. Certo, forse avrei potuto avere qualcosa in più nella mia carriera, ma esiste anche la vita privata. Ho una mia etica”.