Elodie racconta la sua difficile infanzia: “Cercavo di proteggere mia sorella più piccola”

Elodie ha raccontato in un’intervista a Vice la sua difficile infanzia nella borgata della Capitale. Una delle principali protagoniste di Sanremo 2020 ha rivelato: “Ho avuto un’infanzia particolare. I miei si sono separati che io ero molto piccola e c’era violenza a casa. Io cercavo di proteggere mia sorella più piccola. I miei genitori hanno pensato a come ricominciare la loro vita al di là del fatto di essere genitori. Io sono stata molto inca**ata con la mia famiglia. A 14 anni potevo tornare pure alle 6 del mattino e nessuno mi diceva niente”.

Il padre ha lavorato a lungo come artista di strada, cosa che la imbarazzava: “Questa cosa mi ha aiutato a fregarmene veramente poco di quello che pensa la gente. Mio padre era libero, alla fine ci vuole pure coraggio, a me forse ancora adesso non m’aregge la pompa”.

A 19 anni si è poi trasferita a Lecce. Ha lavorato anche come cubista: “Era il lavoro che faceva mia madre, che quando l’ho scoperto mi sono inca**ata. Pensavo che era un lavoro da donna poco di buono”.

Ha tentato invano i provini di X Factor, ma il riscatto è avvenuto grazie ad Amici di Maria De Filippi. Oggi è una delle voci più belle e caratteristiche del panorama musicale italiano.

Redazione-iGossip