Lara Zorzetto mostra il figlio in incubatrice: “Non so quando potrò portarlo a casa”

Lara Zorzetto è diventata mamma per la prima volta del piccolo Leonardo il 26 agosto scorso. Suo figlio, però, è in incubatrice. L’ex concorrente di Temptation Island ha condiviso uno scatto che ritrae il piccolo in terapia intensiva.

Lara ha infatti dichiarato ai suoi follower di Instagram: “Sono ancora dolorante, ho iniziato con il parto naturale e poi concluso con un cesareo d’urgenza. Leo non è con me, è in terapia intensiva, spero si sistemi tutto. Non so quando potremo portarlo, tra domani e dopo avremo i risultati di altre analisi…”.

La neo mamma non vede l’ora di stare con il suo principino: “La voglia di stare con lui è immensa, ma è in terapia intensiva per degli accertamenti e cure. A me basta che stia bene, poi tutto si sistema. Spero non lo tengano un mese perché non ne posso più! Voglio che stia bene e lo voglio a casa con me e Mattia tra le nostre braccia”.

Lara e il compagno Mattia Monaci sono piuttosto tesi e amareggiati poiché sono lontani dal piccolo Leo. L’ex concorrente di Temptation Island ha spiegato: “Sto facendo fatica perché l’ospedale è distante da casa. Con i punti la macchina fa malissimo, ogni minimo saltino… Mattia mi fa le dirette e i video, visto che è lì. Oggi gli ha dato il latte, non capiva più nulla!”.

Per poi entrare nei minimi dettagli del parto e post parto: “Questa magica avventura è iniziata in maniera un po’ diversa da come ce lo aspettavamo, da come lo avevamo immaginato per tutti questi lunghi mesi.. lui è Leonardo, bello come il sole… e praticamente la fotocopia di Mattia. Questa è la sua prima foto e oggi il primo giorno che lo vedo… ora vi spiego perché. La mia assenza vi ha portato a scrivermi tantissimi messaggi e ora che sono tornata a casa vi racconto di questa splendida, particolare avventura”.

E poi ancora: “Ero in ospedale, solita visita… le contrazioni aumentavano sempre di più al punto tale che non sono riuscita neanche a finire la rampa di scale e mi hanno ricoverata d’urgenza… lunghe ore di contrazioni. Travaglio, rottura delle acque ma non mi dilatavo più di 5 cm, Leo si è girato all’improvviso con la testa e siamo corsi in cesareo d’urgenza”.

Redazione-iGossip