Tiziano Ferro è single: “La mia ultima relazione non è finita bene”

Tiziano Ferro torna a regalare nuove emozioni ai suoi numerosissimi e affezionati fan con un nuovo singolo dal titolo Potremmo ritornare che sarà disponibile da domani in tutti gli store digitali, piattaforme streaming e in edizione limitata in vinile 45 giri su Amazon. E’ il primo singolo estratto dal nuovo disco Il mestiere della vita, in uscita il prossimo 2 dicembre, cui seguirà una tournée, tra giugno e luglio, 2017, negli stadi più importanti d’Italia. In un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, il celebre e amatissimo cantautore di Latina Tiziano Ferro ha rivelato di essere attualmente single e ha spiegato che la sua ultima relazione d’amore non è finita bene…

Tiziano Ferro - Foto: Facebook
Tiziano Ferro – Foto: Facebook

Tiziano Ferro ha parlato soprattutto del suo nuovo album. “Questo disco è l’inizio del secondo capitolo della mia carriera – ha dichiarato il famoso e popolare artista – Con i dischi precedenti ho detto tutto di una fase della mia vita che è terminata, la fase implosiva, introversa. Anche se il cambiamento e l’apertura di questo secondo capitolo hanno senso proprio nel rispetto del primo capitolo. Quindi non c’è discontinuità. Non è un cambio traumatico. Si può chiamare maturità, avvicinarsi ai 40 anni, serenità, liberazione, senso di equilibrio, minor estremismo nei confronti delle scelte, minor autoflagellazione e maggior autostima: con questo album riparto. Mi ero fermato, mi sono riavvicinato agli affetti – ha sottolineato -, sono uscito da una relazione che non è finita benissimo, ma che comunque mi ha fatto davvero capire che cosa voglio dalla vita. E ricomincio dal viaggio. Un viaggio diverso, meno estremo. Non faccio le valigie sbattendo la porta per non tornare più, come facevo prima”.

Ha poi toccato il tasto dolente relativo al suo rapporto con i genitori: “Ero un ragazzo casalingo. Poi tutto a un tratto i miei non mi hanno più visto. Senza volerlo, sono stato spietato nei loro confronti. Li ho obbligati alla mia assenza per lunghi periodi e questo li faceva soffrire. Non li ho fatti soffrire da adolescente perché andavo bene a scuola, ero perfetto, non ho mai fumato una sigaretta, non mi sono mai drogato. Poi, però, ho creato questa anoressia emotiva: togliere, togliere, togliere. Forse volevo sentirmi desiderato, non so”.

I suoi genitori avevano inizialmente sottovalutato il suo talento musicale. “Hanno un po’ sottovalutato questa passione – ha detto Tiziano Ferro – Poi il primo sospetto ce l’ha avuto mio padre quando gli ho fatto firmare la liberatoria a 17 anni per andare all’Accademia di Sanremo. Quando ascoltarono il mio primo disco, erano scioccati. Io ero chiuso, non parlavo mai, non sapevano nulla di me. Ricordo le loro facce sconvolte. Si sono chiesti: Ma da dove escono queste canzoni? Questo non ci dice manco ciao… Abbiamo un marziano in casa… In 15 anni, li ho stremati emotivamente!”.

Noi facciamo un grosso in bocca al lupo a Tiziano Ferro per il suo nuovo album!

Redazione-iGossip