Vittorio Sgarbi normodotato e privilegiato: “Prendo 9mila euro di vitalizio e me li merito tutti”

Vittorio Sgarbi ha rivelato in diretta radiofonica al programma La Zanzara in onda su Radio 24 di essere normodotato e ha parlato del suo cospicuo e sostanzioso vitalizio di 9mila euro al mese. Lo stravagante, esuberante e irriverente critico d’arte e politico italiano non ha nessuna intenzione di rinunciare al vitalizio e non condivide affatto la lodevole e importante campagna del Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo di eliminare i privilegi e i vitalizi ai parlamentari italiani.

Vittorio Sgarbi – Foto: Facebook

“I grillini non valgono nulla e dovrebbero fare i parlamentari gratis – ha attaccato il critico d’arte Vittorio Sgarbi – Meglio il vitalizio a uno che vale come me, meglio il vitalizio a uno che ha un minimo di capacità. Molti grillini prima di entrare in Parlamento non avevano un lavoro, avevano reddito zero, hanno avuto il c… di avere il lavoro grazie ai voti di Grillo. Non rompano i co…… con questa storia del vitalizio”. Per poi sottolineare: “Prendono i soldi e si lamentano del vitalizio degli altri. Io i 9mila euro che prendo sono felice di prenderli, me li merito anche. E poi non li vedo nemmeno, vanno tutti ai miei figli. Ho fatto molto di più di qualsiasi grillino e non me lo sono dato da solo. Ho fatto 25 anni di Parlamento”.

Per quanto riguarda i suoi gioielli di famiglia, Sgarbi ha rivelato: “Ho dimensioni normali. Sono normodotato, è l’unica parte normale di me. Sono anche molto consumato. Il piacere di far sesso è ormai legato al piacere di conoscere cose nuove, l’erezione non è poi così importante”.

Le dichiarazioni sul vitalizio di Vittorio Sgarbi stanno scatenando aspre e durissime polemiche in Rete. I commenti al vetriolo nei confronti del critico d’arte si sprecano: “Chiaro perché tutti questi sono contro il M5S? Perché non vogliono perdere i privilegi che si sono guadagnati con le loro leccate di c… in tempi non sospetti”. E ancora: “Sgarbi è sempre stato un fiume di squallore! E’ un’offesa per tutti gli italiani disoccupati d’ogni età! Immorale e nello stesso tempo intellettuale fallito!”.

Redazione-iGossip