“Life without principle”: Johnnie To sbarca a Venezia

Johnnie To in un immagine che lo riprende a lavoro sul set
Johnnie To autore già di film di azione famosi a livello mondiale, torna a Venezia con un film che sembra promettere bene. Per il regista di Hong Kong non è la prima volta. Nel 2007 si era presentato con ‘The Mad Detective’, nel 2006 con Exiled e nel 2004 fuori concorso con Throw Down.

Il film in lizza per il Leone D’oro di Venezia, è inspirato all’intreccio di 3 diverse storie, tutte incentrate sui soldi, e sui problemi che la loro mancanza possono portare alla nostra vita.
La prima protagonista è una impiegata di banca che viene promossa analista contabile. Si sentirà combattuta nel momento in cui dovrà consigliare azioni rischiose ai clienti per arricchirsi.
L’altro protagonista è un malvivente che cercherà di guadagnare soldi attraverso le azioni in borsa, per pagare la cauzione ad un amico nei guai.
L’altro e ultimo protagonista è un incorruttibile poliziotto che si trova in difficoltà a causa delle spese folli della moglie.
Tre protagonisti ben diversi fra loro che si trovano a combattere con etica e morale quando ‘incontrano’ una borsa zeppa di soldi.

Johnnie To ha commentato la trama del suo ultimo capolavoro come un ritratto della società moderna, sempre più difficile e turbolenta. Una società dove per sopravvivere prima o poi bisogna uscire fuori dalle regole. E a rimetterci sono l’etica e la morale.

Il film ha come protagonisti stelle del cinema Giapponese, Lau Ching wan, Richie Jen, Denise Ho e Terence Yin. La regia e la produzione sono di Johnnie To.

Con questo ingresso salgono a 22 i film in lizza per il Festival Internazionale della Cinematografia di Venezia. La manifestazione si terrà nel lido della romantica città Veneta, dal 31 Agosto al 10 Settembre e come ogni anno accoglierà ospiti di fama internazionale e curiosi da tutto il mondo.

WebWriter