Alessandro Cattelan “I cattivi pensieri mi rapiscono il cervello”

alessandro-cattelan-ludovica-sauer-default

Diventare padre di Nina lo ha reso molto felice, ma non ha fatto che aumentare le sue mille paure. Alessandro Cattelan, ex Vj di Mtv confessa di essere terrorizzato da tantissime cose e di avere moltissime ansie legate soprattutto a sua figlia e al suo futuro “Tutte queste ansie, certo, mi prosciugano” ha spiegato in un’intervista il presentatore “Quando cattivi pensieri mi rapiscono il cervello, posso solo provare a pensare che se siamo sopravvissuti tutti, sopravvivrà anche lei” ha raccontato Cattelan  “Anzi, no, posso fare di più. Posso coltivare tutte queste paure nella speranza che mi aiutino a stare allerta e pronto a fare ciò che serve per allontanarle. Perché in fondo, come mi hanno insegnato i miei genitori, chi ha paura dell’acqua difficilmente morirà annegato.”

Pensieri alquanto negativi legati soprattutto alla paura che sua figlia possa fare stupidaggini e che lui non possa fermarla “Mi spaventa pensare che un giorno mia figlia rimanga affascinata dalla persona sbagliata e che per compiacerla faccia un’enorme cazzata. Mi spaventa l’idea che non sempre sarà in grado di ragionare con la sua testa. Mi spaventa confondere ciò che io desidero per lei con ciò che lei desidera per se stessa, e di incasinarle la vita

“Mi spaventa il mio passato. Chiariamoci, non sono stato uno sbandato né un teppistello affiliato a una baby gang o un mezzo tossico che passava i pomeriggi a farsi le canne sul terrazzo nascondendosi dalla madre” ha spiegato “Anzi, nei limiti del possibile, ho sempre cercato di rigare dritto. Ma il punto è proprio questo. Posso sinceramente sperare che mia figlia righi ancora più dritto di me e non si conceda nemmeno quei piccoli svaghi adolescenziali che hanno comunque dato un senso alla mia crescita? E anche se lo sperassi, sarebbe giusto farlo? Mi spaventa ricordare l’opinione che avevo dei miei genitori quando ero adolescente e arrabbiato”

valentina