Alfonso Signorini “Voglio un figlio”

alfonso-signorini

Alfonso Signorini sogna un figlio e lo racconta allo show di Piero Chiambretti “Mi manca un figlio, mia madre, una famiglia che faccia casino in questa casa. E credo che siano grandi mancanze. Ho pensato di fare un figlio ma è una questione complicata perché sono cattolico nell’animo per fede e convinzione. Dato che sono contrario al matrimonio e non quello omosessuale ma tout court, non voglio prendermi per viltà un impegno. E poi cosa dovrei fare? Affittare un utero? Decisamente non me la sento…” ha spiegato Signorini.

Signorini ha poi raccontato del vecchio amico Lele Mora “Mora si era offeso perché quando era in carcere non andai mai a trovarlo, ma io non l’avevo fatto solo perché in quel periodo mia madre stava male. […] L’ho chiamato e gli ho detto: “Ti chiedo scusa, non ti dirò perché non sono mai venuto da te, ma sono ragioni serie”. Lui mi ha risposto: “Apprezzo la tua chiamata” e poi ha fatto uscire un’agenzia dicendo: “Signorini si è umiliato e mi ha chiesto scusa”. Io non credo di essermi umiliato. Da quel giorno ho tagliato i ponti con lui”.

Ed Emilio Fede? “Io sono vicino per natura a chi cade nel cono d’ombra. Con Fede siamo in contatto, mi dispiace per come è stato trattato. Non mi piace questo modo di operare, soprattutto nei confronti di uno che si è speso e si è messo in gioco. Mi sento più vicino a Fede che ad altri: ha difeso Berlusconi, anche se di caz*ate ne ha fatte e gliel’ho detto in faccia”.

valentina