Barbara D’Urso e la batosta a Silvio Berlusconi: “Lo rifiutai dopo un corteggiamento elegante”

Barbara D’Urso ha fornito alcuni dettagli in più in merito alla “batosta” rifilata all’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi qualche decennio fa. Da ieri la star tv partenopea è tornata alla conduzione di una nuova edizione del programma tv di Canale 5, Pomeriggio 5. La star tv di Domenica Live e Pomeriggio 5 ha rilasciato un’intervista a Il Mattino in cui ha ricordato il due di picche rifilato al patron di Mediaset.

Barbara D’Urso con Silvio Berlusconi – Foto: Facebook

L’ex dottoressa Giò, che sarebbe in love con il sexy attore Gerard Butler, ha rivelato di aver resistito al fascino dell’ex premier Silvio Berlusconi: “Mi ha corteggiato in maniera molto elegante nel 1977. Io ho educatamente rifiutato l’invito e da allora siamo rimasti buoni amici”. Un due di picche cofermato dallo stesso Berlusconi proprio nel salotto di Barbara qualche anno fa: “E’ l’unica che non c’è stata”.

A Quotidiano.net ha smentito categoricamente la presunta lite furibonda con Pier Silvio Berlusconi, svelata da Dagospia: “Tutto quello che è stato scritto di recente sono fesserie. Hanno detto che ho litigato con Pier Silvio! Io e Pier Silvio ci stimiamo, ci vogliamo bene, non abbiamo mai litigato in 16 anni di esclusiva! Quando l’ho letto, mi sono fatta delle gran risate. Una mattina uno si alza e scrive che Giletti, o Maria De Filippi, prende il mio posto. Tutto falso. Adesso dicono che ho una storia con Gerard Butler. Ci hanno fotografato perché stavamo insieme a una manifestazione di cinema. Tutto qui”.

Per quanto riguarda i tradimenti, Barbara ha dichiarato: “Fanno male da morire. Io perdono tutti, chi mi accusa, chi mi insulta, chi parla male di me. Perdono tutti tranne chi tocca i miei figli, e tranne chi mi tradisce. Non concedo una seconda chance: chi tradisce una volta tradisce sempre. Quando mi sono accorta di essere stata tradita da mio marito, e ho visto le foto sui giornali, la mattina seguente alle otto ero in tribunale a chiedere la separazione. Anche perché io non tradisco, non ho mai tradito. Se sto con un uomo e me ne piace un altro, mollo il precedente e vado con l’altro. Credo sia merito del DNA di mia madre, di Sant’Eufemia d’Aspromonte”.