Bere 16 litri d’acqua al giorno, eccessivo sicuramente

bere 16 litri d'acqua al giorno può causare gravi malattie

Molte persone bevono poca acqua, e per questo vanno incontri a non pochi problemi come i calcoli renali, infezioni urinarie e tumori alla vescica. Viceversa, molte altre persone amano tantissimo l’acqua, fino a berla in continuazione. Denominati aquaholic, anche loro possono andare in contro a diverse malattie e infezioni.

Ultimo caso recensito è quello della PR Joanne Jarvis, la quale beve regolarmente oltre i sei litri d’acqua al giorno, una quantità sicuramente eccessiva. Durante un intervista rilasciata per il “Daily Mail”, la PR confessa la sua dipendenza dall’acqua, e come tale ossessione sia diventata punto di nascita di svariati problemi. Joanne sostiene di superare regolarmente i sei litri d’acqua al giorno, ma afferma che molte volte è arrivata a superare anche i 16 litri.

Tale abitudine, seguita fin da piccola, ha portato Joanne a svariate visite mediche. I genitori pensavano costantemente al diabete, ma ogni volta venivano contraddetti dai medici. Si è scoperto, infatti, con il passare del tempo, che Joanne Jarvis amava bere acqua a quantità industriali, per piacere. Quest’abitudine, assolutamente sconsigliata, ha causato diversi casi di intossicazione da acqua, o meglio definita iponatremia.

La regola da seguire arriva dall’Organizzazione mondiale della sanità e dalla British Dietetic Association. Le due associazioni confermano l’ipotesi che bere acqua fa bene alla salute. Ma come ogni cosa deve essere fatta in modo coerente e corretto. Massimo due litri al giorno per prevenire possibili infezioni urinarie, tumori alla vescica ed eventuali calcoli renali.
Una buona abitudine da rispettare con cautela.

WebWriter