Calcio: Amantino Mancini rischia il carcere per stupro

Amantino Mancini stupro

Si è tenuta ieri a Milano l’udienza per il caso di violenza sessuale che vede coinvolto l’ex calciatore di Roma e Inter Amantino Mancini. L’esterno brasiliano rischia il carcere per aver stuprato una modella brasiliana lo scorso anno durante un party organizzato da Ronaldinho. Amantino Mancini si è sempre ritenuto estraneo ai fatti, ma la Procura di Milano sta continuando ad indagare su questa vicenda. Tutto accadde nella notte tra l’8 e il 9 dicembre dello scorso anno, quando Amantino Mancini era presente ad una festa tra calciatori e modelle brasiliane organizzata dall’ex milanista Ronaldinho.

Durante i vari festeggiamenti Mancini aveva conosciuto una famosa modella brasiliana, quest’ultima però ad un certo punto non si è sentita bene e aveva chiesto proprio al calciatore di accompagnarla a casa. Il problema è che Amantino Mancini l’ha invece portata nel suo appartamento milanese e qui avrebbe approfittato di lei. Una chiarissima violenza sessuale che ovviamente la donna non ha voluto lasciar passare tranquillamente e il giorno successivo ha denunciato il calciatore ai carabinieri. Amantino Mancini rischia il carcere per stupro e la Procura di Milano ha chiesto addirittura tre anni e otto mesi di galera per il calciatore.

La cosa alquanto curiosa è che dopo qualche giorno la modella brasiliana si è recata in Procura per ritirare la denuncia. Un fatto che ha ancora insospettito di più i carabinieri e infatti è emerso che la donna è stata costretta in qualche modo a ritirare la denuncia, prima con minacce e poi offrendole del denaro. Lo stratagemma però è stato adottato da Geraldo Eugenio Do Nascimento, amico di Amantino Mancini che è stato infatti accusato di favoreggiamento e rischia dieci mesi di carcere. La vicenda non è quindi stata risolta, Amantino Mancini rischia il carcere per stupro e si attende la sentenza che sarà emessa il prossimo 28 novembre.

WebWriter