Calciomercato Inter: Kucka come prima opzione

Thiago Motta, il centrocampista dell'Inter ormai prossimo al rientro dall'infortunio
Il calciomercato dell’Inter è in fermento. Dopo l’avvio disastroso, culminato con l’esonero di Gasperini  e l’arrivo di Ranieri che sembrava aver dato la giusta scossa all’ambiente, almeno fino alla pesante sconfitta ad opera del Napoli, si comincia a guardare al futuro. Il primo nome è quello di Kucka, già preso in estate ma lasciato al Genova in comproprietà. Il primo obiettivo di Branca sarà quello di portare subito il giocatore a Milano, sin da gennaio.

Poi, si seguono altre piste, ma tutte orientate ad un profondo rinnovamento della rosa, che ormai, al pari del Milan, comincia a sentire il peso degli anni. Quindi occhi puntati sul mercato brasiliano dove militano due giovani calciatori, molto più che promesse;  il 20enne Juan, già seguito dal Napoli che ancora spera di poterlo portare all’ombra del Vesuvio, e il 21enne Manoel, dell’Atletico Paranaense.
Ma oltre al futuro, visto che  mancano ancora più di due mesi al mercato di gennaio, l’Inter deve cercare di risolvere i problemi con quello che ha in casa. Il fatto positivo è che Ranieri, grazie alla sosta del campionato, ha finalmente una decina di giorni a diposizione per cercare di riorganizzare un po’ la squadra e, visto che sono ormai quasi disponibili molti degli infortunati,  il compito dell’allenatore potrebbe risultare meno difficile del previsto. Se fino a questo momento il buon Ranieri aveva potuto lavorare solo sulle motivazioni, solo sull’autostima, ora potrà mettere mano ad una rivoluzione tattica che all’Inter sembra essere assolutamente necessaria.

I rientri di Ranocchia e Cordoba  potranno dare a Ranieri i giusti ricambi dei quali prima non disponeva e, inoltre, gli ulteriori rientri di Stankovic, Motta e Poli, assicureranno quella qualità in mezzo al campo che, di fatto, era del tutto latitante.
Se a questi rientri eccellenti, si aggiunge poi anche quello di Sneijder, Ranieri potrà essere molto più tranquillo. In attesa di gennaio, potrà presentare una Inter molto più che solamente sufficiente.

WebWriter