Calciomercato Lazio: la squadra di Lotito su Taarabt

Adel Taarabt, centrocampista marocchino classe ’89 del Queen’s Park Rangers
Il calciomercato della Lazio vive più su voci di altre squadre interessate ai suoi giocatori che su nomi nuovi da aggiungere alla rosa che Lotito ha messo a disposizione di Reja per questa stagione.
Tuttavia, un nome circola insistentemente ed è uno dei, per così dire, sogni della squadra biancoceleste.  Si tratta di Adel Taarabt, centrocampista marocchino classe ’89 del Queen’s Park Rangers, principale obiettivo di Lotito come rinforzo per gennaio.

Il giocatore è stato corteggiato lungamente questa estate dal PSG di Leonardo e dall’Arsenal, in virtù della bella stagione scorsa, nella quale aveva messo a segno 19 reti su 44 incontri disputati.
Tuttavia, visto un inizio di stagione un po’ deludente, il club inglese potrebbe anche decidere di cederlo a gennaio, in cambio di una cifra congrua.
Altri nomi in entrata, per quanto riguarda la Lazio, non ne circolano. Del resto, il club di Lotito, anche durante l’ultimo mercato, si è contraddistinto per la discrezione con la quale ha portato avanti le sue trattative. I vari Klose e Cissè sono arrivati a Roma,  praticamente quasi senza preavviso.

Uno dei pezzi pregiati della Lazio è Stefan Radu, il difensore al centro dell’interesse di diverse squadre, su tutte il Barcellona e il solito PSG Il club catalano ha necessità di sostituire Abidal, che con tutta probabilità non rinnoverà il contratto con i Blaugrana e quindi Guardiola ha individuato nel forte difensore biancoceleste, l’elemento più adatto a ricoprire quel ruolo che resterebbe scoperto.
Il problema, per gli altri ovviamente, è che non conoscono Lotito. Il Presidente della Lazio è uno che difficilmente lascia partire i propri giocatori, soprattutto se hanno un contratto, e la vicenda Ledesma è assolutamente esplicativa al riguardo. Questo, ovviamente, tranne che non si vengano a creare le condizioni di incompatibilità come quelle che si erano verificate tra Reja e Zarate. Comunque, nel giro di qualche mese, se ne potrebbero vedere delle belle.

WebWriter