Calciomercato Milan: il caso Ibrahimovic, sarà un addio?

Slatan Ibrahimovic, ha chiaramnte espresso il desiderio di cambiare aria
Il calciomercato del Milan è fortemente condizionato dai malumori di Ibrahimovic, che danno il preciso senso di disagio nel quale si ritrova, probabilmente, l’intera squadra rossonera. Lo svedese certe cose le  dice, come del resto ha sempre fatto. Appena ha il sentore  di non essere incappato nell’annata buona per vincere qualcosa, scalpita per cambiare. Del resto, uno dei suoi primi obiettivi è quello di vincere la Champions, trofeo che gli  manca, nonostante abbia vinto tanto e, arrivato a 30 anni, vorrebbe non farselo sfuggire.

Evidentemente ha maturato la certezza che con il Milan non potrà fare molta strada in Europa, convinzione che si deve essere maturata dopo la debacle dei rossoneri sul campo della Juve.  Infatti, non si è trattato di una semplice sconfitta, ma praticamente di una resa, e questo a Ibra non sta bene.
Il suo desiderio è quello di andare al Real, dove ritroverebbe quel Mourinho che lo stima parecchio e che farebbe carte false pur di averlo in squadra, così come Ibra ha detto che farebbe di tutto per tornare con lo Special One.

Galliani, ovviamente, cercherà di risvegliare il sacro fuoco di Ibra, che sembra ormai essersi spento, almeno in rossonero, ma nel caso non dovesse riuscirci, già circola il nome che potrebbe, sin da gennaio, prendere il posto dello svedese.
Si tratta di quel  Leandro Damiao, nuova stella brasiliana, che oltre tutto piace tanto alla Roma e anche a mezza Europa. Braida, in questi giorni, è volato in Brasile per osservare da vicino il giovane talento dell’Internacional, club col quale già in passato il Milan ha concluso dei buoni affari. Inoltre, i brasiliani sembrano essere di casa a Milano, vista la nutrita pattuglia che veste in rossonero.
Il cartellino Damiao si aggira intorno ai 12 milioni di €, cifra che Galliani sarebbe pronto a mettere sul piatto, pur di  cercare di raddrizzare la stagione milanista.

WebWriter