Caterina Balivo descrive il parto: “Ho scelto di non fare l’epidurale”

Caterina Balivo ha descritto il parto della piccola Cora in un’intervista rilasciata al settimanale di gossip Chi. Ecco perché non ha fatto l’epidurale. La moglie di Guido Maria Brera ha rivelato che il prossimo 2 ottobre tornerà al timone di Detto Fatto. La tv le manca, ma è la famiglia al centro del suo mondo.

Caterina Balivo con la figlia Cora – Foto: Facebook

La bellissima star televisiva Caterina Balivo è diventata mamma per la seconda volta di Cora oltre un mese fa. “Ho fatto il parto – ha detto la mamma vip di Cora – come è il parto. Io ho sempre temuto il parto e del primo scrissi su Twitter: E’ un’esperienza pulp. Anche Guido Alberto è nato con un parto senza epidurale. Ed è stato lungo e complicato, aveva due giri di cordone ombelicale intorno al collo, così abbiamo fatto l’ossitocina, è stato completamente diverso, naturale ma indotto. Questa volta mi sono preparata per fare un parto in casa, mi sono fatta seguire da un’ostetrica…”.

Ha scelto di non fare l’epidurale anche perché il libro di Elisabetta Malvagna le ha fatto cambiare idea: “Ho cominciato a pensare: Ma perché la cosa più naturale del mondo deve farmi tanta paura? Allora ho capito: quel bambino dal momento in cui nasce non è più tuo, è del mondo. C’è la paura del dolore, certo, soprattutto c’è la paura che quel che è tuo non sia più solo tuo. In questo secondo parto mi sono piegata alla natura. Se è tutto a posto, si può fare – ha continuato – Ma, alla fine, se un bambino arriva da un rapporto d’amore, allora deve nascere con un atto d’amore della sua mamma. Non l’ho potuto fare più in casa perché ho partorito dove ero in vacanza, a grosseto. E certo non sarei rimasta all’Argentario, a 40 minuti dall’ospedale. Parto in casa sì, ma non da matta…”.

Ora è pronta a tornare a lavoro:  “Qui a Milano la maggior parte delle mamme lavora. Quando ti confronti con le altre, sei una madre imperfetta, ma lo sei come tutte le altre. Si sentono sempre in difetto”.