Chiara Ferragni non fu sospesa alla Bocconi: Fedez bacchetta il prof Valotti

Chiara Ferragni non fu sospesa all’Università Bocconi per aver copiato durante un esame: il rapper Fedez ha bacchettato il professore universitario Giovanni Valotti durante una Instagram Story. Il pluritatuato artista e futuro marito della ricca e potente fashion blogger ha citato la smentita del prof Valotti durante una diretta Instagram.

Fedez e Chiara Ferragni – Foto: Instagram

Chiara Ferragni non fu sospesa all’università: la gaffe del prof Valotti

Il prof della Bocconi ha smentito tutto. Il papà del baby vip Leone Lucia Ferragni ha introdotto l’argomento così: «L’80% di quello che leggete su di noi è falso». Il futuro marito della stilista, modella e imprenditrice Chiara Ferragni ha continuato: «Oggi il caro prof della Bocconi che aveva detto che Chiara Ferragni era stata beccata a copiare e sospesa dalla Bocconi ha dovuto mandare una smentita. Bravo, congratulazioni. Sei proprio un babbo».

Il professore universitario della Bocconi ha infatti asserito: «Vorrei correggere un’imprecisione in cui sono incorso nel citare fatti risalenti al 2011 confidando nella mia memoria. Ho erroneamente riferito che la signora Chiara Ferragni, al tempo studentessa di giurisprudenza, anche se non del mio insegnamento, era stata sospesa per sei mesi. La effettiva decisione della signora Ferragni di lasciare gli studi universitari, dunque, non ha avuto alcuna attinenza con un episodio mai verificatosi».

Per poi aggiungere: «Tengo a precisare, che nel contesto del discorso, il riferimento a Chiara Ferragni, sia pure errato, aveva lo scopo di sottolineare come la scelta di diventare fashion blogger fosse stata vincente e dunque il suo esempio è stato citato solo per valorizzare e riconoscere la capacità dei giovani di crearsi percorsi professionali innovativi».

Chiara Ferragni e la stoccata del prof della Bocconi

Durante una recente intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano il prof Valotti dell’Università Bocconi aveva dichiarato: «Chiara Ferragni era una mia studentessa, faceva giurisprudenza nella mia facoltà alla Bocconi. Ho avuto modo di conoscerla prima che diventasse famosa in commissione disciplinare nella mia università, dove finivano i ragazzi che combinavano qualche guaio. Chiara Ferragni semplicemente aveva copiato». Per poi aggiungere: «Non so se qui mi prendo qualche denuncia… La poverina si era messa dei bigliettini incollati al polpaccio e avendo il polpaccio lungo c’era l’enciclopedia dell’esame!».