Fabrizio Corona irriconoscibile in carcere: capelli lunghi e barba

1d0940c7-bb84-4dc5-97d8-22461af2cef3_starlounge_corona_vanity_BANNER

Fabrizio Corona si racconta dal carcere di Opera in un’intervista esclusiva rilasciata al mensile Vanity Fair. Senza filtri il re dei paparazzi ha raccontato la sua rocambolesca vita a partire dalla fuga in Portogallo per sfuggire all’arresto dopo la condanna al carcere “No, non lo rifarei” ha spiegato “Ho perso la fiducia dei magistrati e la mia credibilità. Anche se il mio non è stato un vero tentativo di evasione. Come si può pensare di fuggire a bordo di una 500 con 300 euro in tasca, rinunciando a tutto, mio figlio, il mio ufficio, la mia famiglia?”.

Fabrizio Corona ha poi spiegato che forse il carcere l’ha reso più felice e migliore di come fosse prima “Sono riuscito a fermarmi, ad avere il tempo di riflettere. Non voglio sembrare drammatico, ma se non fossi finito in prigione, sarei potuto morire” ha spiegato il re dei paparazzi “Ero ossessionato dal successo, dai soldi. Dovevo avere le donne più belle, il fisico più scolpito, il look più alla moda. Volevo una vita perfetta e avevo il terrore di perdere tutto” ha spiegato.

“E così mi ammazzavo di lavoro, incontri, appuntamenti, palestra. Il chirurgo mi aiutava a fermare il tempo, le sostanze chimiche mi davano una mano a reggere” ha raccontato “Mi riempivo di pillole: pillole per allenarmi, per fare l’amore, per dormire”.

Anche se non l’abbiamo più visto Corona afferma di essere molto cambiato fisicamente “Dopo un anno di carcere, mi guardo allo specchio e mi vedo diverso” ha raccontato “Ho i capelli lunghi e ricci, la barba curata, ho perso molti denti, sono dimagrito, la mia faccia non ha più quel gonfiore chimico”.

valentina