Cristiano Ronaldo nella bufera: dopo Kathryn Mayorga spuntano accuse da altre tre donne

Cristiano Ronaldo è al centro di uno scandalo internazionale senza precedenti che rischia di provocare conseguenze negative in materia di pubblicità e sponsorizzazioni. Dopo Kathryn Mayorga ora spuntano nuove accuse da parte di altre tre donne. L’ha rivelato l’avvocato dell’ex modella e insegnante americana, Leslie Stovall, al tabloid britannico The Sun.

Cristiano Ronaldo – Foto: Facebook

Il caso Cristiano Ronaldo non si sgonfia, ma si ingrossa.

Kathryn Mayorga ha confessato al settimanale tedesco Der Spiegel di aver subìto violenza dal campione portoghese Cristiano Ronaldo il 13 giugno 2009 all’interno di un bagno del Palms Hotel. Ora vuole giustizia e ha raccontato tutto ciò che è successo quel 13 giugno e anche subito dopo il presunto stupro al settimanale tedesco Der Spiegel, convinta dai suoi nuovi legali e ispirata dal movimento #Metoo. Ha avviato una causa legale, dichiarando di essere stata pagata allora 375mila dollari dal calciatore della Juventus per mettere a tacere l’intera vicenda.

Nei giorni scorsi l’avvocato del fuoriclasse della Juventus Cristiano RonaldoChristian Schertz, ha attaccato il Der Spiegel per un reportage palesemente illegale, denunciando l’inammissibile intrusione nella privacy del calciatore della Nazionale portoghese. Il divo del calcio mondiale CR7 ha smentito l’accusa di stupro durante una Instagram Story. La polizia di Las Vegas ha riaperto il caso. La portavoce della polizia locale, Aden Ocampo Gomez, ha spiegato che con un’indagine in corso nessun altro dettaglio verrà fornito nell’immediato futuro. Il tabloid britannico The Sun ha pubblicato il video che mostra la serata in discoteca trascorsa dal fuoriclasse del calcio internazionale con la ragazza presso la discoteca Rain prima del presunto stupro.

CR7 ha sempre respinto con fermezza tutte le accuse sui social e mediante comunicati stampa. Der Spiegel ha riportato la presunta versione che Cristiano Ronaldo avrebbe fornito ai suoi legali dell’incontro con Katryn Mayorga: “L’ho penetrata da dietro, è stato brusco e frettoloso. Lei diceva di no, ma intanto mi lasciava fare. È durato 5/7 minuti, non ho mai cambiato posizione. Forse l’ho ferita al momento della penetrazione… continuava a dire di no, di non farlo, che lei non era come le altre. Alla fine le ho chiesto scusa”.

Ora CR7 rischia di perdere anche gli sponsor. Se da un lato in Italia la Juventus e Yamamay hanno preso le sue difese, dall’altro lato negli Usa EA Sports e Nike hanno espresso forti preoccupazioni per la vicenda.

Cristiano Ronaldo, spuntano nuove accuse di violenza

“Altre tre donne, oltre a Kathryn Mayorga, accusano il calciatore. Mi sono attivato per verificare queste informazioni”, ha confessato l’avvocato della donna al Sun. Il tabloid britannico ha fatto riferimento anche a Karima El Mahroug, che in Italia è salita agli onori della cronaca col soprannome di Ruby Rubacuori per lo scandalo bunga bunga che ha coinvolto l’ex premier Silvio Berlusconi.

La sorella del campione della Juventus ha lanciato una campagna social per difenderlo, postando lo slogan “Giustizia per Ronaldo”.

CR7 è corso ai ripari e ieri è stato a Lisbona per definire la sua linea difensiva con gli avvocati e fare il punto della situazione alla luce dei nuovi sviluppi dello scandalo che lo vede coinvolto.

Redazione-iGossip