David LaChapelle getta nuove ombre sullo stato di salute di Britney Spears

David LaChapelle ha gettato nuove ombre sullo stato di salute della Reginetta del Pop Britney Spears mediante un lungo messaggio su Instagram, dicendo che in realtà il video di “Make Me” sarebbe stato cestinato poiché la celebre artista sarebbe apparsa all’interno di una gabbia, come da unica richiesta della cantante, lanciando quindi messaggi ai fan.

Dopo la notizia della sua pausa dalla musica, la Reginetta del Pop è finita in rehab 30 giorni fa (secondo i suoi fan da almeno 3 mesi) in seguito alle gravi condizioni di salute del padre Jamie Spears.

I numerosi fan le hanno fatto sentire tutta la loro vicinanza, con messaggi di solidarietà e auguri carichi d’affetto in queste settimane davvero difficili. Anche la diva della musica mondiale Celine Dion le ha inviato un bellissimo messaggio.

Il tabloid americano People ha rivelato che la celebre cantante ha potuto allontanarsi dalla struttura specializzata il solo giorno di Pasqua per poter trascorrere la festività in famiglia.

I suoi numerosi fan hanno lanciato la campagna “Free Britney” che ha avuto eco in tutto il mondo diventando anche l’argomento più discusso negli Stati Uniti poiché secondo loro il padre Jamie Spears sarebbe in realtà solamente interessato alla gestione della figlia e che la sua salute non sia precaria, ma soltanto una scusa per motivare il ricovero di Britney.

Lei ha rotto il silenzio mediante un video social in cui ha respinto tutte le accuse e ha invocato un po’ di privacy, poiché sta attraversando un periodo molto delicato della sua vita. La diffusione di alcune immagini di Britney al fianco del fidanzato Sam fuori dalla clinica hanno immediatamente fatto il giro del mondo, destando grande preoccupazione nel pubblico che ha visto la  Reginetta del Pop con uno sguardo completamente assente.

Ora il celebre fotografo e regista americano David LaChapelle ha commentato su Instagram il video di Make Me: “Questo è una sorta di footage, non è la mia versione. Trovo davvero strano che il video sia stato pubblicato mentre lei era via. Il video/canzone non è stato pubblicato non perché a Britney non piacesse. La sua voce come artista dovrebbe essere rispettata. L’unica indicazione che mi diede Britney per il video fu quella di essere filmata all’interno di una gabbia”.

Per poi sottolineare: “A quel tempo non capii perché lei volesse essere filmata all’interno di una gabbia. In un primo momento pensai di riprenderla come una tigre, ma guardando indietro sembra proprio che lei volesse comunicare di essere in prigione. Per tutti coloro che fanno parte del mio team, almeno, vi possiamo dire che qualcosa non andava… per il video di Everytime, l’unica indicazione che Britney diede per il video fu che voleva morire, voleva morire all’interno del video. Guardando a posteriori la situazione mi sembra che quella fosse una richiesta di aiuto – ha aggiunto -, che lei volesse comunicare attraverso i suoi video. Conosco Britney da quando aveva diciassette anni. Ho fatto le foto per la sua prima copertina, Rolling Stone, eravamo in Louisiana a casa sua, immortalata con i suoi trofei. Potrei dire che già a quel tempo c’era qualcosa che non andava. Contro l’avidità e le bugie”.

Redazione-iGossip