Diletta Leotta hackerata: “C’è un’indagine in corso, ma sospetti non ne ho”

Diletta Leotta ha parlato delle sue foto hackerate e finite in Rete l’estate scorsa durante un’intervista concessa al settimanale Oggi, che le ha dedicato l’ultima copertina. La sexy giornalista Diletta Leotta aveva parlato proprio del suo caso durante il Festival di Sanremo 2017 di Carlo Conti e Maria De Filippi. In quell’occasione però fece molto scalpore il suo abito sensuale sfoggiato sul palco del Teatro Ariston che attirò pesanti critiche da parte di alcune sue colleghe, tra cui Caterina Balivo. La co-conduttrice del Festival di Sanremo 2017 Maria De Filippi e la direttrice di Raitre Daria Bignardi avevano difeso a spada tratta la giornalista sportiva di Sky.

Diletta Leotta – Foto: Facebook

“Perché parlano tanto di me? Non lo so – ha ammesso Diletta – Sono una ragazza normale con un percorso normalissimo. Il boom c’è stato quando ho iniziato a occuparmi di Serie B: sono piazze molto calde a livello di tifo. Avere un rapporto così diretto con i tifosi attraverso i social, mi piace”.

Non dà peso alle critiche e alle polemiche relative al suo outfit sanremese, ma ha apprezzato molto le parole, i toni e i modi di Maria De Filippi e Daria Bignardi.

Per quanto riguarda le sue foto hackerate e finite in Rete, la conduttrice sportiva ha spiegato: “C’è un’indagine in corso, sapremo chi è stato solo alla fine del lavoro della magistratura. Sospetti non ne ho. Non è stata un’esperienza facile, specie alla mia età. Ma sono stata forte, anche grazie alle persone che mi vogliono bene e che mi hanno spronata a reagire e denunciare. Il vittimismo non serve, se sei tu la vittima: non ero io ad aver fatto qualcosa di male. Non bisogna chiudersi in se stessi, ma tornare in fretta alla quotidianità. Il web è un mondo difficile da controllare, nulla si elimina per sempre. Prima erano ovunque, abbiamo denunciato i siti che le hanno riportate. E continueremo a farlo”.

Ha rispedito al mittente le accuse di chi dichiara che questo caso ha influito positivamente sulla sua popolarità: “Solo chi mi vuole male può pensare che ne abbia tratto vantaggio. Purtroppo, quando ti metti davanti a una telecamera ti esponi anche a questo: se non passi inosservata, o stai simpatica o stai antipatica. Ma sono solo commenti superficiali di chi non mi conosce. Chi mi attacca attacca la Leotta, io sono Diletta”. Ma lei all’anagrafe si chiama Giulia. “Giulia come mia nonna paterna e Diletta come una protagonista di Via col vento – ha osservato la giornalista -, di cui mia mamma è appassionata. Quando sono nata, c’era il boom delle Giulia e all’asilo ero Giulia 4, per distinguermi da tre omonime. Non mi piaceva e ho chiesto di chiamarmi Diletta”.

Redazione-iGossip