Donne e sigarette, danni del fumo 5 volte superiori a uomini

DONNE CHE FUMANO SIGARETTE? DANNI 5 VOLTE SUPERIORI AGLI UOMINI

Incredibile ma vero, una sola sigaretta fumata da una donna equivale a ben 5 fumate da un uomo. No, non è fantascienza, è il risultato di uno studio italiano presentato a Parigi presso il Congresso della Società Europea di Cardiologia, nota con l’acronimo ESC. Secondo gli scienziati italiani, i danni al cuore femminile, da eccesso di aterosclerosi e malattie cardiovascolari, provocati dal fumo di sigaretta sono ben cinque volte superiori a quelli provocati su un cuore maschile. La ricerca ha anche spiegato che le donne si sentono meno soggette a tutti i rischi di tumore ed infarto, in quanto credono che queste gravi patologie possano colpire maggiormente gli uomini.

Il mito è stato invece sfatato! Lo studio italiano ha dimostrato che il gentil sesso abusa più degli uomini anche di alcool e di sostanze stupefacenti leggere e pesanti e, così facendo, le condizioni della salute ed i rischi per l’organismo si moltiplicano a dismisura. I ricercatori hanno studiato circa 1694 uomini e 1893 donne di cinque paesi diversi, tra cui Svezia, Finlandia, Italia, Paesi Bassi e Francia. Le donne sottovalutano enormemente i rischi delle sostanze come fumo e alcool, che creano dipendenza e di anno in anno producono un folto aumento delle morti mondiali.

Malattie cardiovascolari, infarto, ictus, aterosclerosi, tumori del cavo orale e dell’apparato respiratorio sono sempre più certe nel futuro delle giovani donne che abusano di fumo, droga ed alcool. La qualità della loro vita, che normalmente dura circa 6 anni in più degli uomini, è davvero molto danneggiata, ed è bene correre ai ripari in tempo. Un uomo può sperare di passare l’85% dei suoi anni in salute rispetto alle donne che ne riescono a trascorrere solo l’80%. Alla base di questo meccanismo che aumenta il rischio di patologie, ovviamente, la cara vecchia “mamma” genetica.

WebWriter