Elisabetta Canalis difende Luciana Littizzetto nella querelle con Wanda Nara: “La censura buonista sta arrivando in Italia”

Elisabetta Canalis si è inserita nella querelle tra Luciana Littizzetto e Wanda Nara, schierandosi dalla parte della comica italiana. La bellissima modella, showgirl ex velina mora del tg satirico di Canale 5, Striscia la notizia, ha condiviso sul suo profilo Instagram l’articolo scritto da Roberto D’Agostino riguardo alla censura buonista del politicamente corretto che sta arrivando anche in Italia.

Come sapete tutti Wanda Nara ha denunciato Luciana Littizzetto per le frasi volgari e sessiste pronunciate durante una recente puntata di Che tempo che fa di Fabio Fazio.

Elisabetta Canalis ha scritto: “Lo dico vivendo in USA, un paese vittima di questa ipocrisia in cui fare una battuta ed avere un’opinione che sia diversa da quella del gregge equivale ad essere tacciati di razzismo, omofobia o misoginia”.

L’ex protagonista di calendari senza veli ha poi proseguito: “”Sono stata vittima e oggetto di diverse battute di Lucianina Littizzetto e ne sono onorata perché la considero una grande attrice comica ed un personaggio televisivo irriverente e mai mai volgare. Mi sono fatta delle gran risate e mai ho pensato di essere stata offesa come donna. Smettiamola di omologarci al pensiero delle star di Hollywood o di chi ci impone di pensarla a senso unico”.

La mamma vip di Skyler Eva ha poi concluso: “Abbiamo un cervello ed un senso dell’ironia che non possiamo reprimere in nome delle etichette che gli altri ti vogliono dare. State attenti ai modelli che ci vengono imposti e siate sempre dei pensatori liberi”.

E voi che cosa ne pensate? Siete d’accordo con Elisabetta oppure con la moglie del calciatore Mauro Icardi?