Eto’o tentato dall’offerta dei russi dell’Anzhi

Samuel Eto'o, il camerunense dell'Inter tentato dall'offerta faraonica dell'Anzhi
Prima Sneijder e ora Eto’o, non c’è pace per l’Inter, che potrebbe perdere il camerunense, tentato da una offerta faraonica dell’Anzhi.
I rapporti tra Eto’o e l’Inter non sono più quelli delle scorse stagioni, complice le disattese richieste di prolungamento di un anno del contratto che lega il camerunense al club di Moratti per altre due stagioni.

I due si erano parlati  lungamente dopo la sfida col Manchester City a Dublino, ma dal colloquio non era uscito nulla di buono e quindi Eto’o comincia a pensare che la sua avventura milanese potrebbe essere arrivata al capolinea. Del resto, i russi dell’Anzhi sembra abbiano offerto 30 milioni di € all’Inter e, quel che più conta, 20 milioni di € netti a stagione per 4 anni al giocatore, una offerta da far tremare i polsi e che chiunque prenderebbe seriamente in considerazione  prima di rifiutare.

Gli emissari dell’Anzhi sono attesi a Milano in giornata e tutto lascia pensare che lo scopo del loro viaggio sia quello di mettere sul tavolo di Moratti l’assegno di 30 milioni per concludere la trattativa.
A questo punto l’Inter vede sempre più attuale la necessità di correre ai ripari e quindi la pista Tevez diventa sempre più una scelta obbligata per i nerazzurri, che in alternativa, tenterebbero la scalata a Lavezzi, sempre De Laurentis e City permettendo.

Del resto, con la fine della preparazione estiva e con l’inizio delle varie amichevoli e partite vere, come la Supercoppa per l’Inter, cominciano per ciascuna squadra a venire al pettine i problemi che si pensava di aver risolti nella prima parte del mercato ma che invece, per qualcuno, sono ancora li.
La stessa Inter avrà la necessità, comunque, di concludere in un modo o nell’altro la vicenda Eto’o, così come quella relativa a Sneijder che di fatto è ancora in sospeso, per avere il tempo necessario per rimpiazzare adeguatamente gli eventuali partenti.

WebWriter