Fabrizio Corona sfrattato: entro 4 mesi deve lasciare l’alloggio confiscato

Fabrizio Corona ha ricevuto l’avviso di sfratto. Entro 4 mesi l’ex re dei paparazzi italiani deve lasciare l’alloggio in via De Cristoforis a Milano. L’appartamento gli era stato confiscato un anno fa dalla Sezione misure di prevenzione del Tribunale milanese e dunque ora appartiene allo Stato.

Fabrizio Corona – Foto: Instagram

L’avviso di sfratto dell’Agenzia del Demanio è negli atti del Tribunale di Sorveglianza, che qualche mese fa ha confermato l’affidamento terapeutico per l’ex marito di Nina Moric con dimora nella casa già confiscata, e della Procura generale che con l’Avvocato generale Nunzia Gatto ha chiesto di recente ancora la revoca dell’affidamento.

Non è un periodo facile e sereno per il chiacchierato personaggio tv CoronaL’ex re dei paparazzi italiani finirà nuovamente a processo poiché non avrebbe pagato per un anno, tra l’aprile 2014 e l’aprile 2015, l’assegno mensile al figlio Carlos. Le indagini erano partite dopo la denuncia dell’ex moglie Nina Moric, presentata dal suo legale Solange Marchignoli nel 2017.

Ma l’ex concorrente del reality show La Fattoria potrebbe anche rischiare nuovamente di finire in carcere a causa delle richieste avanzate dalla Procura generale che con l’avvocato generale Nunzia Gatto vuole la revoca dell’affidamento. I magistrati contestano nuovamente il comportamento del papà vip di Carlos, che malgrado si debba curare dalla dipendenza dalle sostanze stupefacenti, è andato lo scorso dicembre nel “boschetto della droga” di Rogoredo, alla periferia sud di Milano, a fare l’agente provocatore, a fingere di acquistare stupefacenti per la trasmissione televisiva Non è l’Arena di Massimo Giletti. E ciò malgrado tra le prescrizioni del suo programma ci sia il divieto di frequentare tossicodipendenti.

Redazione-iGossip