Federica Pellegrini e Filippo Magnini sono in pausa di riflessione

Federica Pellegrini e Filippo Magnini sono in pausa di riflessione. L’ha rivelato la campionessa italiana di nuoto al quotidiano La Stampa. La 28enne nuotatrice italiana specializzata nello stile libero, che è la primatista mondiale in carica nei 200 m ed europea nei 400 m., ha preferito non entrare troppo nei dettagli in merito alla sua storia d’amore con il sensuale nuotatore ed ex inviato del reality show, L’Isola dei famosi. La famosa e popolare nuotatrice ha infatti spiegato: “No comment. La mia vita privata è in pausa e comunque ora è più privata che mai. Ma non sto nascondendo nulla, c’è solo nuoto. Sto ferma e aspetto di capire”.

Federica Pellegrini e Filippo Magnini sorridenti e abbracciati sui social – Foto: Instagram

Federica Pellegrini e Filippo Magnini sono dunque di nuovo in crisi. Come ormai è d’abitudine, è rispuntato il pettegolezzo sulla presunta tresca tra Federica e il suo allenatore Matteo Giunta. A tal proposito la sportiva 28enne ha prontamente e nuovamente spazzato via questo rumor: “Perché è facile, fin troppo comodo. Hanno tante foto con noi, come è naturale, tagliano pure gli altri dall’inquadratura e poi Matteo (Giunta) è figo quindi si presta al gossip ideale”.

Poi ha parlato del suo futuro da mamma: “Per me c’è tempo, credevo di essere quasi arrivata lì poi, dopo la batosta a Rio, ho deciso che non volevo smettere e semplicemente l’ orizzonte è cambiato. Voglio una famiglia e l’avrò, al momento giusto”.

Per ora nella sua mente ci sono solo le Olimpiadi di Tokyo 2020. Il matrimonio e i figli possono aspettare per la campionessa di nuoto che già diversi mesi fa al settimanale di gossip Chi aveva affermato: “Una donna sente quando arriva il momento anche per fare dell’altro – ha detto Federica Pellegrini – Forse ho deciso di spostare tutto in avanti proprio perché quel momento per me non è ancora arrivato, non mi sento pronta a spostare l’attenzione sulla famiglia. Ma io non è che mi sento in ritardo rispetto a una tabella di marcia prestabilita. Forse ho scelto di continuare a nuotare anche perché voglio farlo nel migliore dei modi e la vittoria di dicembre (ai Mondiali in vasca corta a Windsor, in Canada, ndr) mi ha aiutato in parte a cancellare quel brutto ricordo. E poi anche perché non mi sento pronta per affrontare altre cose che, in fondo, non vano programmate. Non è ancora il momento di fare un’altra vita”.

Tutto chiaro, no?