Festival di Sanremo 2012: la vedova di Lucio Battisti mette il veto su alcune esibizioni

Festival di Sanremo 2012

Gianni Morandi ha intenzione di realizzare un Festival di Sanremo davvero scoppiettante e soprattutto che valorizzi la musica italiana. In un certo senso è un vantaggio che il presentatore del Festival sia un cantante, questo perché ha come obiettivo principale quello di valorizzare la musica italiana e poi amalgamarla in uno spettacolo che sia anche televisivo. Morandi ha già dimostrato di saperci fare, il suo primo Festival di Sanremo è stato un vero successo, probabilmente aiutato anche dalla curiosità di molti nello scoprire come se la sarebbero cavata Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis. Quest’anno però Gianni Morandi ha voluto scegliere un cast meno gossipparo e mediatico, puntando praticamente tutto sui cantanti in gara e ovviamente sulle loro canzoni. Già però ci sono delle polemiche da dover controllare.

Non solo la questione Enzo Iacchetti che si è scagliato contro Morandi per aver istituito il Sanremo Social per scegliere i giovani cantanti più votati da Facebook, cosa poi a quanto pare non rispettata, ma ora c’è di mezzo anche la vedova di Lucio Battisti. Quest’anno Gianni Morandi ha deciso di dedicare una serata del Festival di Sanremo, il giovedì, alla musica italiana famosa in tutto il mondo. Si tratta quindi di un omaggio che i vari cantanti in gara, con duetti a dir poco eccezionali, faranno alle canzoni che hanno anche segnato la nostra musica.

Tra queste ce ne sono due di Lucio Battisti che dovrebbero cantare Emma Marrone e Noemi. La biondina tutto pepe infatti dovrà cantare Il Paradiso insieme a Gary Go, mentre la rossa cantante Amarsi un pò insieme a Sarah Jane Morris. Ebbene la vedova di Lucio Battisti ha posto il veto su queste due esibizioni. Uno stop che indubbiamente Mazza e Morandi non si aspettavano, la loro volontà è quella di onorare la memoria di uno dei più grandi cantautori italiani. C’è insomma un pò di speranza che si riesca ad evitare che questo veto possa essere messo in atto, il tempo c’è per poter convincere la vedova Battisti.

WebWriter