George Clooney, reporter rimproverato per domanda indiscreta

George Clooney a Toronto sgrida reporter per domanda su Stacy

Che la vita amorosa di George Clooney sia un continuo divenire è noto già da anni, ma quando un reporter gli pone domande su quell’argomento, il divo hollywoodiano non può che lanciare un rimprovero. Da questo momento in poi, chi osa domandare qualcosa sulla vita amorosa dell’ex fidanzato di Elisabetta Canalis, verrà ripreso. Di recente beccato in flagrante con la sua ultima fidanzata, la ex wrestler Stacy Keibler, dopo due settimane di incontri clandestini, George si è presentato al Toronto Film Festival in dolce compagnia sul red carpet. Un giornalista si è avvicinato per porre una domanda e l’attore, dopo averla sentita ha restituito la “palla” con una risposta molto critica. Lo scapolo d’oro non apprezza che gli si chieda delle sue donne quando è impegnato nella promozione di un film.

Siamo al Toronto Film Festival: un reporter chiede a George Clooney se è più difficile dirigere un film oppure uscire con una donna sotto i riflettori. La domanda non è gradita ed il giornalista si becca un bel rimprovero: secondo l’attore dovrebbe vergognarsi della domanda posta. Lui è al Festival per promuovere la sua nuova pellicola “Le Idi di Marzo” e non può certo perdere tempo a rispondere ad una domanda così stupida ed indiscreta. Certo bisognerebbe anche capire che la vita privata di una star non è certo qualcosa da non divulgare. Migliaia sono i fans che desiderano conoscere le vere vicende che hanno portato alla rottura con la Canalis ed alla nuova unione con Stacy Keibler. Ognuno comunque è libero di rispondere o meno ad una domanda che gli viene posta.

George Clooney ha canzonato e rimproverato il reporter per la ormai famosa e stupida domanda. Dopo avergli chiesto il nome ed averlo canzonato per le feste, George con fare gentile ma sarcastico, riferisce di aver gradito il confronto particolare con il giornalista Paul Chi. In un’intervista ad Access Hollywood, successiva all’evento, l’attore e regista di “Le Idi di Marzo” ha spiegato che gradisce quando gli vengono poste domande stupide, perché può divertirsi ed evitare di rispondere. D’altronde è pur sempre il figlio di un giornalista. Pur vergognandosi per Paul, quella domanda è comunque rimasta senza una vera risposta. La vita amorosa di George è una vera matassa: neanche lui riesce a sbrogliarla e quindi restiamo in attesa di nuove indiscrezioni.

WebWriter