Germania: Chiesa sotto accusa per romanzi porno

E’ veramente grave, l’accusa mossa dal quotidiano Die Welt, nei confronti della Chiesa Cattolica in Germania: Di mira i “presunti affari sporchi” della Chiesa, attraverso guadagni che provengono da romanzi porno.

Il quotidiano tedesco, noto a tutti per le posizioni serie e conservatrici, lancia un’accusa pesante, nei confronti della Curia tedesca, coinvolta in guadagni poco chiari, provenienti da romanzi porno. Il fatto si riferisce, alla partecipazione della Chiesa tedesca, in una delle case editrici più grandi delle Germania, la Weltbild. Tale casa editrice, che è posseduta al 100 % dalla Chiesa tedesca, si occupa della pubblicazione, non solo di testi sacri e bibbie, ma anche di testi sull’erotismo o la magia, come ad esempio “Il Codice da Vinci”, famoso bestseller, non ben visto però, all’interno degli ambienti ecclesiastici.

L’accusa mossa però dal Die Welt, va ben oltre, e vede l’elencazione di tutta una serie di romanzi, dal titolo prettamente erotico, come Sesso per intenditori,Storie sporche o La puttana dell’avvocato, e con copertine tutt’altro che pudiche.

La casa editrice Weltbild,contrattacca e si difende dalle accuse: “Le pubblicazioni non sono pornografiche, ma erotiche e incidono per una quota minima sul bilancio dell’azienda”. Nel frattempo, minaccia di intraprendere azioni legali per diffamazione.

WebWriter