Giancarlo Magalli chiede scusa ad Adriana Volpe: “Espressione poco felice”

Giancarlo Magalli ha chiesto scusa alla collega Adriana Volpe per l’espressione poco felice utilizzata durante la sua recente ospitata al programma di La7, Non è l’Arena, condotto da Massimo Giletti.

Giancarlo Magalli sorridente con Adriana Volpe, Paolo Fox, Demo Morselli e Marcello Cirillo – Foto: Facebook

Dopo la vivace e chiacchierata querelle mediatico-social tra Adriana Volpe e Giancarlo Magalli e la cocente esclusione della showgirl dal cast della nuova edizione del programma tv di Raidue I Fatti Vostri, la giustizia sta facendo il suo corso.

Giancarlo Magalli rischia infatti di finire a processo per diffamazione aggravata dopo la lite e il durissimo scontro social con Adriana Volpe. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma avrebbe respinto la richiesta di archiviazione del pubblico ministero, accogliendo l’opposizione presentata dalla conduttrice tv e showgirl tramite i suoi legali.

Domenica scorsa Magalli ha paragonato Adriana Volpe a una bestia, scatenando la reazione social piccata della conduttrice tv: «A Pasqua Giancarlo Magalli ad una domanda su Adriana Volpe dice: Non parlo con le bestie“… posso solo rispondere che “A Pasqua il rispetto per le donne non è risorto!». Critiche e attacchi social nei confronti di Magalli anche da parte del popolo della Rete.

Giancarlo Magalli ha poi fatto retromarcia su Facebook, porgendo le sue scuse: «Dato che la Pasqua è anche festa di pace vorrei adeguarmi chiedendo scusa ad Adriana Volpe per quella espressione poco felice che mi è scappata domenica durante L’Arena di Giletti. Quando vado ospite in trasmissioni televisive chiedo sempre che non si facciano riferimenti alla Volpe e alle nostre polemiche per non rinfocolarle – ha spiegato il conduttore tv – Spesso però i conduttori non resistono alla tentazione della domandina a tradimento per suscitare la mia reazione ed io, preso in genere alla sprovvista, cerco di cavarmela in qualche modo, ma non sempre riesce bene».

Caso chiuso? Staremo a vedere, di certo la battaglia nelle aule di giustizia prosegue senza soste!

Redazione-iGossip